skip to Main Content

Cessione Sampdoria, anche la famiglia Pozzo sponsorizza gli arabi

di Valerio Barberi
Giampaolo Pozzo Udinese

Cessione Sampdoria: arrivano le parole della proprietà dell’Udinese, la famiglia Pozzo, sul possibile arrivo degli arabi in Serie A

L’interesse dello sceicco Khalid Faleh Al Thani per la Sampdoria. Si continuerà a parlare ancora per un po’ della trattativa, condotta dall’imprenditore cinematografico Francesco Di Silvio, per la cessione del club blucerchiato.

Tempi brevi, stando ai diretti interessati, per la chiusura che dovrebbe arrivare a inizio ottobre. Ma il condizionale resta assolutamente d’obbligo. Agli atti, infatti, mancherebbe ancora il documento con le garanzie bancarie necessarie per rendere vincolante l’offerta da 40 milioni fatta dallo sceicco Al Thani. Intanto rimangono sempre sullo sfondo altri tre soggetti. Uno dei quali la Spac del Pacific Media Group.

Cessione Sampdoria, le parole di Pozzo sul possibile arrivo degli Arabi in Serie A

Cessione Sampdoria, anche la famiglia Pozzo sponsorizza gli arabi

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, Roma e Fiorentina pensano a Sabiri. Le ultime

Questi gli ultimi aggiornamenti, con Francesco Di Silvio che ha scritto un nuovo messaggio a ClubDoria46 in risposta all’editoriale pubblicato sul nostro sito da parte di Marco Bisacchi (Cessione Sampdoria, serve il silenzio su Di Silvio e Al-Thani?). Confermando che siamo nella fase clou della trattativa.

E del possibile arrivo di una proprietà araba, in Serie A ha parlato anche Giampaolo Pozzo, presidente dell’Udinese. Intervistato Forbes.

È positivo perché aiuta ad aumentare l’interesse per il calcio italiano. È successo anche in Premier League dove sono arrivati investitori dai paesi arabi e dagli Stati Uniti. Potranno portare nuove esperienze e nuove idee al calcio italiano.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!