skip to Main Content

Cessione Sampdoria, Ernesto Pellegrini il dopo Ferrero?

di Matteo Palmisano
Pellegrini Sampdoria Genoa Inter Presidente Cessione

Ernesto Pellegrini, ex presidente dell’Inter, ammette di esser stato cercato in passato da Sampdoria e Genoa e di non aver mai smesso di seguire il calcio. Il dopo Ferrero può essere lui in caso di cessione?

Ernesto Pellegrini, storico presidente dell’Inter, ha un forte legame con la Liguria e con Genova. Un legame lavorativo e non che nasce oltre trent’anni fa. “Nel 1984 ho preso casa a Portofino e per me è diventato un posto del cuore. Con la mia azienda, poi, abbiamo acquisito l’Industrial Food Mense, un colosso che serve molte industrie genovesi. Come Ansaldo, Leonardo, Fincantieri”.

Un amore legato anche al calcio del passato e quello di oggi. Perché Ernesto Pellegrini ha sempre la tentazione di poter rientrare nel mondo del pallone dopo essere stato il patron dell’Inter.

Pellegrini, infatti, è stato vicino sia alla presidenza della Sampdoria che a quella del Genoa: “Negli anni ‘90 mi cercarono prima per la Sampdoria. Vennero da me Eriksson e Mancini e mi dissero: “Presidente, le piacerebbe acquistare la società?”. Ero lusingato, ma io sono troppo interista e mi sarebbe sembrato un tradimento”.

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, chi è il magnate russo Dimitrij Rybolovlev

Cessione Sampdoria, Ernesto Pellegrini il dopo Ferrero?

La stessa cosa capitò con il Genoa: “Mi cercarono alcuni imprenditori genovesi, Malacalza, Messina e quello del cioccolato, Repetto. Ma anche in quel caso alla fine prevalse l’interismo”.

Nonostante gli 80 anni, Pellegrini ha ancora energie e non esclude un ritorno nel mondo del calcio: “Nella vita mai escludere nulla a priori”.

La Sampdoria rimane alla finestra. Chissà che l’amore per la Liguria e una passione mai tramontata per il calcio non possano convincerlo a ‘tradire‘ i suoi colori per gettarsi nell’avventura blucerchiata. Mai dire mai.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top