skip to Main Content

Serie A: lo scontro tra FIGC e Lega, per l’indice di liquidità, continua…

di Valerio Barberi
Serie A Casini Indice Liquidità

Continua lo scontro tra FIGC e Lega Serie A, per l’indice di liquidità. Ecco gli ultimi aggiornamenti e di mezzo ci sono gli avvocati

Continua lo scontro tra la Lega Serie A e la FIGC. Gli avvocati Vaccarella, Mattarella e Presutti hanno notificato oggi pomeriggio il ricorso contro il manuale di licenze nazionali 2022/2023 approvato dalla Federcalcio. Al centro del contendere c’è l’indice di liquidità, come requisito di ammissione al campionato.

Ricorso presentato al Tribunale Federale Nazionale, al Collegio di Garanzia e al Tar del Lazio. Una tripla scelta, figlia delle difficoltà di individuare con certezza il giudice competente. E un caso complesso, complesso come il quadro normativo di riferimento. E la Lega Serie A ha risposto, intanto, con una nota.

Serie A: lo scontro tra Lega e FIGC continua

Serie A: lo scontro tra FIGC e Lega, per l’indice di liquidità, continua…

LEGGI ANCHESampdoria, De Luca ringrazia Perugia. Le parole

LEGGI ANCHECalciomercato Inter, ultimatum a Perisic sul rinnovo. Le ultime

La Lega Serie A esprime il proprio rammarico per essere stata costretta a rivolgersi agli organi di giustizia, dopo aver tentato in tutti i modi e in tutte le sedi preposte di essere ascoltata.

Si augura che si tratti solamente di un singolo incidente, che in nulla può e deve interrompere il percorso di riforme del calcio italiano, divenute non più rinviabili per raccogliere in maniera competitiva tutte le sfide che lo attendono.

A cui fa ecco un’altra nota. Quella di Lorenzo Casini, il presidente della Lega Serie A.

E’ un atto dovuto per difendere il ruolo e il prestigio della Lega, che si sarebbe evitato, se la Serie A fosse stata davvero ascoltata in questi mesi. Non si tratta di numeri o cifre decimali, ma delle modalità con le quali vengono discusse e prese decisioni di grandissima importanza per il futuro dell’intero movimento.

Già lo scorso marzo, prima della mia elezione, la Serie A aveva evidenziato all’unanimità il problema, senza ottenere adeguate risposte. Il ricorso è quindi la naturale ed inevitabile conseguenza dell’assenza di interlocuzioni costruttive con la FIGC e non è certo una dichiarazione di guerra, ma semmai un’azione a tutela della Serie A.

Uno scontro che continua e di cui si parlerà ancora a lungo.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!