skip to Main Content

Sampdoria, la rateizzazione degli adempimenti fiscali e il rischio calciomercato

di Valerio Barberi
Sampdoria Cessione Cerberus Redstone Unione Salvezza

La Sampdoria e gli adempimenti fiscali, chiedere la rateizzazione però potrebbe portare problemi alla prossima sessione di calciomercato.

Mentre la Sampdoria aspetta novità sul fronte cessione e sul fronte dello sceicco Khalid Faleh Al Thani, si sta avvicinando la data del 16 dicembre. Un giorno importante che preoccupa diverse società di Serie A, tra cui proprio quella blucerchiata.

La data di dicembre rappresenta, infatti, la scadenza dei versamenti fiscali e previdenziali che negli ultimi mesi, a causa del Covid, sono stati rinviati dal Governo, che ha voluto alleggerire i conti delle società calcistiche. E per la Sampdoria balla una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni.

Sampdoria, le parole Casini sulla rateizzazione degli adempimenti fiscali e il calciomercato

Sampdoria, la rateizzazione degli adempimenti fiscali e il rischio calciomercato

LEGGI ANCHE Sampdoria, Primocanale: è il trust Rosan l’ostacolo per la cessione

Su questa questione è intervenuto Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, che ha parlato della rateizzare degli adempimenti fiscali.

Se c’è una squadra che ha chiesto la rateizzazione degli adempimenti fiscali, poi nel calciomercato invernale non può andare a comprare calciatori senza cederne altri: non possono fare un calciomercato a saldo negativo.

Ne ho parlato anche al Ministro Abodi che l’obiettivo, condiviso dai club è che non si possa utilizzare questi vantaggi fiscali per fare mercato di giocatori senza poi cederne.

Un problema in più quindi per la Sampdoria. Con il club blucerchiato che è già alla ricerca di possibili rinforzi per Dejan Stankovic, per gennaio. Intanto si avvicina la data del 16 dicembre…



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!