skip to Main Content

Sampdoria, Di Stefano decisivo in Ancona-Gubbio. Il risultato

di Francesco Tonelli
Sampdoria Di Stefano Serie B

Sampdoria, Di Stefano subentra e decide la partita Ancona-Gubbio: il talentino scuola blucerchiata porta gli umbri al terzo posto in classifica.

Il primo goal non si dimentica mai. E forse Lorenzo Di Stefano la sua prima gioia tra i professionisti non la dimenticherà facilmente, visto che è arrivata nei minuti finali di una partita complicata ed è risultato quello decisivo per il successo del suo Gubbio. La sfida contro l’Ancona è finita 1-0 per gli umbri e il timbro da tre punti l’ha messo proprio il giocatore scuola Sampdoria, subentrato a gara in corso.

Al minuto 87 il classe 2002 ha firmato il suo primo goal con la maglia degli umbri, celebrato poi su Instagram con una storia. Una rete importante, che è valsa 3 punti e che quindi porta a quota 10 il Gubbio, ora terzo nel girone B di Serie C dietro a Carrarese e Siena. Fino alla sfida contro i marchigiani Di Stefano aveva racimolato pochi minuti, appena 23 in tre gare. Anche contro l’Ancona non ha cominciato da titolare, ma è riuscito a sbloccarsi con una rete pesantissima e così ha regalato la vittoria alla squadra di mister Braglia.

Sampdoria, Di Stefano segna ed è subito decisivo. Ancona-Gubbio è decisa dal baby fenomeno di scuola blucerchiata

Sampdoria, Di Stefano decisivo in Ancona-Gubbio. Il risultato

LEGGI ANCHE Sampdoria, colpo Monza contro la Juventus: Giampaolo ultimo in classifica

Si tratta poi di un goal speciale, perché è il primo tra i grandi dopo che Di Stefano, nella Sampdoria Primavera, aveva. fatto vedere grandi cose. Nella scorsa stagione era l’uomo chiave della compagine di Felice Tufano, in una stagione che l’attaccante ha chiuso con 17 goal in 32 partite. Segno di come la sua confidenza col il goal è viva, e non solo nel calcio giovanile. In fin dei conti anche col Gubbio gli sono bastati davvero pochi minuti per essere decisivo. Con la speranza che l’attaccante blucerchiato, in prestito agli umbri, riesca ad avere  continuità di rendimento e di minutaggio.

Per lui si tratta di una gioia ancora più goduta, dopo un’estate non facile in cui inizialmente era stato girato a titolo temporaneo alla Reggina. In Calabria è rimasto fino a poche settimane dalla fine del calciomercato, quando, dopo la rivoluzione tecnica che ha visto arrivare Filippo Inzaghi come allenatore, l’attaccante ha dovuto resettare e ricominciare daccapo a Gubbio. Ma con questa rete adesso Di Stefano può lasciarsi tutto alle spalle e fare ciò che gli viene meglio: segnare e decidere le partite.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it