skip to Main Content

Sampdoria, le quattro facce di Dejan Stankovic…

di Matteo Palmisano
Sampdoria Stankovic

Il tecnico della Sampdoria Dejan Stankovic è ancora alla ricerca dello schieramento migliore: nelle prime quattro partite di campionato tanti moduli utilizzati

Dejan Stankovic, arrivato da quasi un mese alla Sampdoriaè ancora alla ricerca dell’assetto migliore per dare continuità al suo lavoro. In queste prime cinque partite (quattro di Serie A e una di Coppa Italia), Deki ha sperimentato molto con i moduli, anche nel corso delle partite, passando persino alla difesa a tre.

Il Secolo XIX ha raccolto i moduli utilizzati da Stankovic in avvio delle quattro partite di campionato. Con il Bologna ha iniziato con il 4-2-3-1 con Tomas Rincon Gonzalo Villar in mezzo e Sabiri dietro Ciccio Caputo. Poi 4-4-2 con la Roma, con Manolo Gabbiadini più avanzato e Leris largo a destra, 4-3-1-2 in avvio con la Cremonese, con Ignacio Pussetto dietro le punte e, infine, 4-4-1-1 con l’Inter.

Sampdoria, Stankovic sperimenta con i moduli

Sampdoria, le quattro facce di Dejan Stankovic…

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, si aspetta il bonifico. Gli intermediari di Al Thani rassicurano Vidal

Tanti moduli e molti giocatori coinvolti, con cambiamenti soprattutto a gara in corso. Con il Bologna il pareggio è arrivato dopo il passaggio al 4-3-1-2 e l’ingesso di Fabio Quagliarella. Con la Roma ha sperimentato il 3-4-1-2 con Tommaso Augello largo a sinistra. L’ex Spezia è stata un’arma importante anche con la Cremonese, dato che dopo il suo ingresso si è passati dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1, finendo con la difesa a tre.

Anche in casa dell’Inter, nonostante il 3-0, Stankovic è passato da un più coperto 4-4-1-1 a un 4-3-3 finale con il tridente inedito Pussetto, Montevago, Leris. Deki non ha paura di sperimentare e vuole cercare il modulo migliore per la Sampdoria, anche adattandosi all’avversario che ha davanti.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!