skip to Main Content

Retrocessione Sampdoria, Candreva: dispiace per i tifosi…

di Francesco Tonelli
Sampdoria Salernitana Antonio Candreva

Sampdoria, Candreva dispiaciuto soprattutto per i tifosi. L’ex blucerchiato ricorda il calore della Sud nella sua esperienza a Genova

Nel viavai delle ultime due sessioni di calciomercato della Sampdoria è andato via anche lui, Antonio Candreva. Lo ha fatto in un modo un po’ turbolento, non senza qualche screzio. Ma la sua esperienza a Genova gli ha anche dato tanto. E non se l’è dimenticata.

Il centrocampista, che adesso è diventato a tutti gli effetti della Salernitana al raggiungimento della salvezza dei granata, è dispiaciuto per la retrocessione della Sampdoria. Per la maglia, per i tifosi, per ciò che rappresentano per il calcio italiano e hanno rappresentato per lui. E’ ai sampdoriani che va soprattutto il suo pensiero, sinceramente dispiaciuto per le sorti che stanno toccando a un club così storico.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Candreva ha parlato così della situazione in casa Sampdoria:

Dispiaciuto per la retrocessione? Molto, soprattutto per i tifosi: quella è una piazza calda che ama il calcio e la maglia blucerchiata con grandissima passione. Lì ho vissuto un’esperienza positiva, soprattutto nel primo anno. Poi c’è stata qualche difficoltà e mi dispiace che adesso sia arrivata la retrocessione

Sampdoria, Candreva: “I tifosi amano la maglia, mi dispiace per loro”

Retrocessione Sampdoria, Candreva: dispiace per i tifosi…

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, offerta Radrizzani: contromossa di Barnaba? E Mincione…

Candreva ricorda ancora con affetto e ammirazione l’atmosfera e l’esperienza vissuta in blucerchiato. I tifosi lo hanno sempre incitato e lui ha sempre risposto a suon di goal e assist: ben 12 centri e 21 assistenze in 76 presenze, nell’arco di due stagioni. Due stagioni in cui ha fatto ancora il bello e cattivo tempo, nonostante sia un classe 1987. Ma quello lo fa anche adesso, visto che alla Salernitana ha confezionato 5 goal e 4 assist in 32 presenze.

A secco non resta mai, ma è a Genova che ha potuto rilanciarsi, dopo un periodo buio all’Inter in cui non era più protagonista come prima. Alla Sampdoria è rinato, soprattutto grazie a Claudio Ranieri. Poi lentamente la luce si è spenta, ma non il buon ricordo dei tifosi e della maglia. Adesso a Candreva dispiace vedere tutto questo retrocedere, con l’incognita del futuro. Anche l’ex esterno, da Salerno, si schiera al fianco dei sampdoriani.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.



© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!