skip to Main Content

Masiello? No grazie…

di Matteo Palmisano
Masiello Autogol

Andrea Masiello? No, grazie. Ci è già bastato Cristian Bertani. Non commettiamo anche questo errore, non prendiamo un giocatore che ha macchiato la sua carriera, che ha venduto partite, la nostra passione. Non mischiamola con noi, la nostra storia.

Sono passati quasi dieci anni. Ma non si può dimenticare. Andrea Masiello, 34 anni il prossimo 5 febbraio, è l’uomo che, il 15 maggio 2011 ci condannò alla Serie B. Un giorno che non si può dimenticare per chi ama la Sampdoria. Il Bari già retrocesso sfida il Lecce che deve salvarsi. Finisce 2-0 per i salentini con goal di Jeda e l’autorete di Andrea Masiello. Una partita truccata, un risultato falsato: “Sì, l’autogoal lo segnai apposta”, confessò poi. Un risultato che ci condannò alla retrocessione.

LEGGI ANCHE Masiello esclude Tonelli

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, Masiello prese 2 anni e 5 mesi mesi di squalifica, venendo reintegrato nell’Atalanta, che lo prese nella sessione di mercato estiva dal Bari, nel gennaio del 2015.

Sono passati tanti anni ma noi preferiremmo non avere niente a che fare con chi si è macchiato di una squalifica così grave. E poi sinceramente per prendere un 34enne meglio puntare su un giovane affidabile, di prospettiva…



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it