skip to Main Content

Cessione Sampdoria, Parodi: Banca Rothschild finanzia lo sceicco Al Thani per 250 milioni

di Luca Uccello
Cessione Sampdoria

Nuovo capitolo per la cessione della Sampdoria. Secondo Parodi Banca Rothschild finanzierà lo sceicco Al Thani per 250 milioni di dollari…

Ci siamo. La risposta del gruppo Al Thani all’offensiva Usa non si è fatta attendere. Con un lunghissimo post sul proprio profilo pubblico di Facebook, Renzo Parodi, ha fatto il punto della trattativa portata avanti da mesi ormai da Francesco Di Silvio. Dopo tante promesse e conseguenti rinvii siamo giunti a un punto di svolta, almeno così sembrerebbe…

Dopodomani la banca Rothschild, sede di Ginevra, darà il via libera al maxifinanziamento richiesto dallo sceicco Faleh Khalid Al Thani. Duecentocinquanta milioni di dollari saranno messi a disposizione della Sampdoria. Il finanziamento era stato richiesto nei giorni scorsi, con adeguata garanzia firmata dallo sceicco Al Thani, attraverso la Banque Heritage di Ginevra, l’Istituto di credito di riferimento dello sceicco in Svizzera, presso il quale custodisce alcuni asset del proprio patrimonio personale e un conto corrente adeguatamente dotato di liquido. Qualcosa come quasi 200 milioni su un patrimonio complessivo di circa un miliardo di dollari.

I ritardi nella definizione del deal sono stati provocati dalla intricata posizione giuridica in cui si trova la Sampdoria, prigioniera di un trust e inserita nel castello di società del gruppo Ferrero. Lo sceicco e i suoi legali (l’avvocato ginevrino Gregoire Mangeat ha in mano la pratica) hanno preteso ed ottenuto garanzie di restare indenni da qualunque azione di responsabilità e/pretesa risarcitoria da parte dei creditori di Ferrero. Nonché la salvaguardia da una eventuale azione revocatoria. Questi e non altri sono stati i motivi che hanno fatto slittare la conclusione della trattativa. Avviata a settembre con l’offerta dello sceicco (40 milioni di euro) accolta da Vidal.

Cessione Sampdoria, Vidal attende i 40 milioni di euro

Con il maxi finanziamento ci sarà il conseguente bonifico sul conto escrow che Gianluca Vidal attende ormai da settimane:

La conferma scritta del finanziamento messo a disposizione da Banca Rothschild permetterà nel giro di alcuni giorni di effettuare il trasferimento dei 40 milioni di dollari sul conto escrow aperto dallo sceicco presso la filiale elvetica di Bper Banca, ancora a Ginevra.

Sarà l’escrow agent Francesco Console a notificare a Gianluca Vidal, il trustee del fondo Rosan (dove era stata collocata la Sampdoria), l’avvenuto accreditamento del denaro. La destinazione finale dei 40 milioni verrà sanzionata contestualmente alle firme sul contratto di compravendita della Sampdoria da parte del plenipotenziario dello sceicco Al Thani, Imad Aounallah, e del trustee Vidal. In altre parole soltanto dopo avvenuto il signing (le firme) sul contratto di compravendita del club, Vidal entrerà in possesso dei 40 milioni e li destinerà allo scopo indicato dai concordati: soddisfare (parzialmente) i creditori delle due società del gruppo Ferrero che avevano chiesto ed ottenuto il concordato preventivo. Eleven Finance e Farvem.

Solo dopo sarà possibile per il gruppo Al Thani accedere alla confirmatory due diligence:

Nel frattempo da parte di Vidal saranno messi a disposizione degli esperti contabili nominati da Console i conti aggiornati sulla situazione di bilancio della Sampdoria. In sostanza l’ultima trimestrale, da poco approvata dal cda blucerchiato. Si tratta della cosiddetta confirmatory due diligence, un passaggio previsto dalla legge che non implica alcuna variabile rispetto alla decisione di acquistare il club.

Cessione Sampdoria, Faleh Khalid Al Thani ha convinto anche la madre…

Cessione Sampdoria, Parodi: Banca Rothschild finanzia lo sceicco Al Thani per 250 milioni

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, i fondi USA vogliono chiudere entro Natale. Lo scenario

Il perché dei tanti ritardi, secondo il racconto di Renzo Parodi, sarebbe da ricercare in dispute familiari:

Lo sceicco aveva ottenuto l’imprimatur della famiglia Al Thani ad effettuare l’investimento e le ultime resistenze, da parte della madre, che è la zia dell’emiro Tamim bin Hamad Al Thani (la massima autorità politica del Paese) sono state superate dal lavoro diplomatico svolto da Francesco Di Silvio, l’unico italiano che ha accesso diretto alla famiglia reale.

La signora era stata scottata da precedenti cattive esperienze di investimenti fatti in Italia, a Milano e in Costa Smeralda) ed aveva esitato a dare il proprio benestare al figlio, al contrario del padre e della sorella, entrambi entusiasti del deal…

Cessione Sampdoria, Vialli e Bonetti con i soldi di Banca Rothschield…

Cessione Sampdoria Vidal Al Thani

Cessione Sampdoria, Parodi: Banca Rothschild finanzia lo sceicco Al Thani per 250 milioni

(…) Vidal conferma di aver ricevuto diverse telefonate di interessamento alla Sampdoria (alcuni cavalli di ritorno che avevano in passato analizzato la situazione) e tuttavia non c’è alcun soggetto in data room e tantomeno nessuno due diligence in corso. Ne consegue che qualsiasi altro soggetto che volesse tentare di entrare in pista dovrebbe richiedere due-tre mesi di tempo. Troppi per salvare la Sampdoria. Lo sceicco è già in vista del traguardo, ai suoi uomini interessa poter operare sul mercato di gennaio. Sono quindi ampiamente in tempo per riuscirci, tanto più che Vialli e Bonetti sono già al lavoro e stanno scremando nomi su nomi da un paio di mesi.

(…) Sono già stati stanziati 250 milioni di dollari, dei quali un centinaio saranno spesi immediatamente: ai 40 milioni destinati a Vidal (in realtà quasi 45 con le spese del conto escrow, l’onorario a Console, i costi vivi dell’operazione bancaria) vanno aggiunti i 30 milioni previsti per l’aumento di capitale necessario a sventare il fallimento e a dare ossigeno alle casse sociali, e i 15/20 milioni che verranno messi a disposizione di Vialli (neopresidente) e Bonetti (responsabile dell’area tecnica) per lavorare sul mercato di gennaio.

L’organico verrà quasi totalmente stravolto, saranno una decina i giocatori nuovi che andranno a rimpolpare le forze a disposizione di Stankovic. L’obiettivo è liberarsi dei tanti pesi morti in squadra e liquidare le pendenze con D’Aversa, Giampaolo e Osti: (Faggiano resta per ora in bilico) e rilanciare la squadra in campionato nella corsa per ottenere la salvezza.

Mal contati si arriva appunto ad un centinaio di milioni da buttare subito nella fornace. Soltanto per tenere la barca blucerchiata in linea di galleggiamento. Il resto dei finanziamenti già stanziati (150 milioni) verrà destinato ad investimenti da definire nel corso dei prossimi mesi…

Cessione Sampdoria, Parodi: Banca Rothschild finanzia lo sceicco Al Thani per 250 milioni



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!