skip to Main Content

Cessione Sampdoria, Lanna: non c’è più molto tempo…

di Francesco Tonelli
Sampdoria Lanna Gaslini

Cessione Sampdoria, Marco Lanna lancia l’allarme: la società ha bisogno di aiuto urgente. Ma il presidente resta ottimista

La Sampdoria ha bisogno di aiuto. E’ la denuncia, chiara, quasi un grido di allarme di Marco Lanna, presidente blucerchiato e membro di un CdA che, ormai da più di un anno, tiene a fatica le redini di una società che, da sola, non riesce più a reggersi in piedi.

Il numero uno dei blucerchiati lo ha detto apertamente, senza nascondersi. Servono appoggi finanziari esterni, altrimenti non si può andare avanti. Lanna, intervistato in esclusiva dalla redazione di Calciomercato.it per lo speciale su Gianluca Vialli intitolato “Una splendida giornata“, ha  parlato così della situazione societaria della Sampdoria:

È un momento difficile. Se ne esce solamente se arriverà qualcuno che ci darà una mano, in questo momento non riusciamo più ad andare avanti con le nostre forze e gli appoggi finanziari esterni non bastano più. C’è bisogno assolutamente di un cambio di proprietà, che spero che nei prossimi giorni arrivi, perché obiettivamente non la vedo troppo lunga

Cessione Sampdoria, Lanna: “Il nostro incarico terminava a giugno. Sono ottimista, ma i tempi stringono”

Cessione Sampdoria, Lanna: non c’è più molto tempo…

LEGGI ANCHE Sampdoria, Udinese in crisi: Sottil ordina il ritiro

Ci sono parole di speranza e parole obiettive, il più oggettive possibile. E obiettivamente Lanna ammette che la Sampdoria non ha più molto tempo. Tra scadenze della rata Irpef, pagamento stipendi e approvazione bilancio, i blucerchiati cominciano ad avere le ore contate. Ma poi c’è la speranza, che il presidente mantiene viva. Aspettando che nei prossimi giorni arrivi un cambio di proprietà, lui continua ad essere ottimista:

Ottimismo? Si, voglio essere ottimista. Siamo qua perché stiamo lottando ancora per trovare delle soluzioni, questo mi porta a pensare bene. Abbiamo tirato lungo con questo CdA, potevamo tranquillamente lasciare la carica a giugno, perché noi il nostro incarico lo avevamo terminato. Era quello di portare la Sampdoria a giugno salvi e iscritti al campionato. Siamo voluti rimanere per accompagnare verso la cessione che non è avvenuta ancora e, ora che i tempi stringono, spero che tutte le forze in gioco riescano a trovare una soluzione

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!