skip to Main Content

Calciomercato Sampdoria, chi è Ignacio Pussetto?

di Francesco Tonelli

Calciomercato Sampdoria, chi è Ignacio Pussetto, la freccia argentina del Watford che può diventare il jolly di Giampaolo. 

Dovrebbe essere Ignacio Pussetto il rinforzo sulla fascia che Marco Giampaolo ha chiesto alla società per completare la sua rosa. L’argentino classe 1995 adesso è il prescelto, con un’operazione pronta a chiudersi col il Watford che dovrebbe garantire alla Sampdoria un giocatore in grado di fare più ruoli. Esterno velocissimo in profondità e anche molto tecnico, non è un gran finalizzatore. Fa fede ad esempio il curioso dato che non ha mai segnato in carriera ai blucerchiati.

In Serie A, rigorosamente con la maglia dell’Udinese che lo ha prelevato nel 2018 dall’Huracan, squadra argentina, ha segnato 12 goal in ben 86 presenze. Forse pochi per un attaccante, ma il numero di assist (11) garantisce che le sue qualità magari non sono proprio balistiche, ma occasioni da goal ne crea. All’Udinese con la sua agilità e velocità ha spesso spaccato difese e partite, dimostrando peraltro di poter essere impiegato non solo sull’esterno.

A Udine, con discreti risultati, Pussetto è stato seconda punta e talvolta anche punta centrale, pur non avendo un fisico estremamente possente (alto 1,80 metri, slanciato e non robusto). Ha nella corsa e nel dribbling le principali doti.

Calciomercato Sampdoria, Pussetto e l’Italia nel destino: ripartirà dalla Serie A ma stavolta non dall’Udinese…

Calciomercato Sampdoria, chi è Ignacio Pussetto?

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, il Torino vuole Augello. Già trovato il sostituto…

Pussetto dunque, argentino ma con passaporto italiano, può essere un jolly di Marco Giampaolo, che ultimamente ha abituato tutti a cambi di modulo in corso d’opera nelle partite. Come all’Udinese dunque, suo scopritore che nel biennio 2018-2020, con Davide Nicola ma soprattutto con Igor Tudor e Luca Gotti in panchina, lo ha esaltato.

Finché poi l’argentino, nel gennaio 2020, non è finito nella squadra parallela dell’Udinese, gli inglesi del Watford, di proprietà sempre della famiglia Pozzo. La sua esperienza in Inghilterra però è durata poco, visto che l’ottobre successivo è tornato a fare scorribande offensive tra le difese della Serie A. Anche in questo caso si è trattato di due stagioni, con un prestito biennale, che è scaduto proprio lo scorso giugno.

Tornato in Inghilterra, Pussetto ha chiaramente fatto capire alla società di non volere rimanere al Watford, che al momento gioca in Championship, la Serie B inglese. E gli stessi dirigenti d’oltremanica hanno dichiarato esplicitamente che stavano cercando una sistemazione in Italia per il giocatore, che ha il contratto in scadenza nel 2024.

Adesso quella squadra italiana ha un nome ed è la Sampdoria. Pussetto ha accettato di sposare la causa blucerchiata e ormai mancano soltanto pochi dettagli alla fumata bianca. Torna in Serie A la freccia argentina, ma questa volta non all’Udinese. Ricomincerà da Genova, dalla squadra a cui non ha mai segnato ma che (speriamo) farà segnare.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it