skip to Main Content

Il rugby torna a Genova. Rischio per il terreno del Luigi Ferraris?

di Enrico Venni
Rugby Genova Luigi Ferraris

Lo stadio Luigi Ferraris potrebbe rivivere l’emozione della palla ovale. Un appuntamento sportivo di altissimo livello di rugby a Genova che potrebbe però mettere a serio rischio il fondo del terreno di gioco della Sampdoria

Se la semina del prato dello stadio di Genova andrà a buon fine, a distanza di 7 anni dall’ultima gara disputata, sul terreno del Luigi Ferraris tornerà a giocarsi un incontro della Nazionale di rugby.

Per ricordare Marco Bollesan, icona del calcio ovale genovese scomparsa 5 mesi fa, la federazione ha deciso di tornare a Genova per un appuntamento di valore mondiale. Nello stadio Luigi Ferraris, sabato 13 novembre, la nostra Nazionale italiana se la vedrà con l’Argentina.

La Sampdoria tornerà a giocare al Luigi Ferraris il 27 novembre

Il rugby torna a Genova. Rischio per il terreno del Luigi Ferraris?

LEGGI ANCHE Sampdoria, cari Ultras ripensateci: così ci facciamo del male da soli

Sampdoria e Genoa hanno dato già dato il loro parere favorevole, resta solo da stabilire se la semina del prato di lunedì scorso andrà a buon fine. “Tra pochi giorni sentiremo il parere degli agronomi: e se ci diranno che tutto procede per il meglio, si può fare”, ha dichiarato nelle pagine La Repubblica, Matteo Sanna, lo stadium manager della Luigi Ferraris srl che per conto delle società calcistiche gestisce la struttura di proprietà del Comune.

Resta il rischio che a metà novembre, in pieno inverno e magari in una giornata di pioggia, una gara di rugby possa causare al fondo del terreno del Luigi Ferraris. Un danno non solo d’immagine per la Genova del calcio ma anche economico.

Ogni rizollatura ha un costo non da poco. E a chi andrebbe addebitato nel caso il costo di un nuovo intervento? La Sampdoria tornerà a giocare in casa, dopo la sosta, solo domenica 27 novembre, alle ore 15,  con gli amici dell’Hellas Verona. Quasi due settimane di tempo per far trovare il terreno di gioco in perfette per permettere ai ragazzi di D’Aversa di esprimere il loro calcio, speriamo superiore a quello di ogni avversario…

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top