skip to Main Content

Calciomercato Sampdoria, caccia aperta ma a chi e a che cosa?

di Laura Rossetti
SAMPDORIA Caccia

Cosa succede al calciomercato della Sampdoria? A pochi giorni dalla chiusura delle trattative è caccia aperta a un’occasione. Intanto si continua a vendere… 

Mancano ancora tre settimane abbondanti all’apertura della caccia, quella vera con origini preistoriche, fatta di lance e fucili che all’alba di questo secolo dovrebbe essere un lontano ricordo, giusto nel nome dell’evoluzione umana.

Per la Sampdoria però, la caccia al giovane talento o allo svincolato di pregio dovrebbe, invece, essere aperta e attiva da un po’, giusto per consegnare a Roberto D’Aversa, per l’inizio del campionato, una rosa per lo più completa ed affidabile per affrontare con più tranquillità possibile questo inizio di campionato a dir poco ‘ostico’.

E rimanendo in tema di caccia, per scivolare per bene nella banalità più scontata, non si può che fare riferimento, per nome (scherziamoci su) e per competenze al nostro Faggiano, che di nome fa Daniele, e che nello scovare giovani promettenti e districarsi nel labirinto impervio del mercato è, o dovrebbe essere, maestro.

Faggiano vende ma non compra e la Sampdoria di D’Aversa perde pezzi

Calciomercato Sampdoria Faggiano Ferrero

Calciomercato Sampdoria, caccia aperta ma a chi e a che cosa?

LEGGI ANCHE UFFICIALE – Jankto saluta la Sampdoria. Le sue parole

Ecco, dopo un precampionato statico e senza colpi di scena, la Sampdoria, fatta eccezione per Keita, avrebbe dovuto partire, lunedì sera nella prima contro i rossoneri di Pioli, con lo stesso undici della scorsa stagione. Fin qui sicuramente un calciomercato poco emozionante ma che razionalmente ci avrebbe regalato una squadra ben collaudata fatta di certezze e punti fermi.

Ci avrebbe… per l’appunto. Perché nel giro di poche ore nella formazione titolare mancano all’appello Jankto (sicuro) e Thorsby (quasi). Due elementi non di valore assoluto ma fondamentali per l’equilibrio di un gruppo consolidato.

A questo punto, lo abbiamo capito, con queste due partenze e altre in programma, è chiaro che l’obiettivo non sarà quello di confermare il gruppo dello scorso anno ma quello di crearne uno nuovo con i ricavi delle cessioni che, su questi presupposti, non saranno neanche poche.

Spiegato il motivo dell’arrivo di Daniele Faggiano, ds giovane ma esperto, che avrà il compito, non facilissimo, di allestire molto rapidamente una squadra con, perlomeno, lo stesso valore tecnico di quella precedente.

Nell’attesa di nomi papabili, probabili o reali, ci saranno da affrontare le prime giornate, non facili tra le altre cose per i blucerchiati, e di sicuro, le assenze dei due biondi si faranno sentire.

 

Calciomercato Sampdoria, caccia aperta ma a chi e a che cosa?

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top