skip to Main Content

Sampdoria, D’Aversa perde la pazienza con Leris. Il retroscena

di Matteo Palmisano
Sampdoria Ranieri Léris D'aversa

Roberto D’Aversa vuole avere tutto sotto controllo: il tecnico della Sampdoria se l’è presa con Leris per aver lasciato il campo senza avvisarlo

Da ormai una settimana la Sampdoria sta lavorando nel ritiro in provincia di Brescia agli ordini di Roberto D’Aversa. I blucerchiati stanno imparando a conoscere il carattere del tecnico, che cerca di tenere sempre altissima l’asticella dell’attenzione e di avere tutto sotto controllo.

A fare le spese di questa voglia di D’Aversa è stato Mehdi Leris nel corso dell’allenamento di mercoledì. L’esterno francese, il cui futuro alla Sampdoria è molto incerto, è uscito dal campo dopo essersi fatto male senza avvisare il tecnico, che proprio per questo, si è arrabbiato con l’ex giocatore del Chievo.

Sampdoria, la rabbia di D’Aversa: poi chiarimento immediato con Leris

Sampdoria, D’Aversa perde la pazienza con Leris. Il retroscena

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, il Tottenham pronto all’affondo per Damsgaard

Non avendo più visto Leris in campo e avendo scoperto solo dopo il motivo per cui era uscito, D’Aversa, come riporta il Secolo XIX, ha perso per un momento le staffe:

Me lo dovete dire, vorrei sapere chi c’è in campo e chi no.

Poco dopo è arrivato l’immediato chiarimento con il calciatore. Leris è uno dei maggiori osservati del tecnico, che deve capire se, dopo due anni deludenti, può essere una risorsa per la Sampdoria. In due stagioni a Genova, Mehdi non è mai stato un titolare e non ha mai brillato: solo 38 partite, un goal e un assist tra la gestione Di Francesco e quella di Claudio Ranieri.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top