skip to Main Content

Sampdoria Primavera, due strade per il futuro di Nik Prelec. Il punto

di Matteo Palmisano
OK Nik Prelec Calciomercato Ranieri Sampdoria Primavera Roma

Nik Prelec è stato uno dei simboli della Primavera della Sampdoria: ora, dato che è un fuori quota, i blucerchiati devono pensare a come agire per il suo futuro

In questa stagione la Primavera della Sampdoria ha messo in mostra diversi talenti. Su tutti quello di Nik Prelec, attaccante sloveno classe 2001 che, complice l’infortunio al ginocchio, ha dovuto saltare la semifinale con l’Atalanta. Dopo un anno vissuto da protagonista, per il bomber di Felice Tufano si aprono sue strade.

Nella prossima stagione non sarà infatti consentito ai 2001 di fare il campionato Primavera, pertanto la Sampdoria dovrà trovare una soluzione per Prelec, un tesoro da non perdere. Quest’anno, in 24 partite, ha realizzato undici goal e cinque assist, risultando decisivo per il primo posto. La sua assenza, nella partita decisiva, si è fatta senza dubbio sentire.

Sampdoria Primavera, Prelec può andare in prestito in Serie B

Sampdoria Primavera, due strade per il futuro di Nik Prelec. Il punto

LEGGI ANCHE Sampdoria, cosa succederà alla Primavera di Tufano?

Ora i blucerchiati dovranno pensare a come agire per il futuro di Prelec. L’attaccante potrebbe essere aggregato alla Prima Squadra per il ritiro, come successo un anno fa con Claudio Ranieri, ma la sua permanenza è in forte dubbio. Con Fabio Quagliarella, Manolo Gabbiadini ed Ernesto Torregrossa le possibilità di giocare sono ridotte e ciò potrebbe influire in modo negativo sulla sua crescita.

Probabilmente la dirigenza della Sampdoria potrebbe mandarlo in prestito in qualche squadra di Serie B per farlo maturare in un campionato difficile come quello cadetto. Dopodiché, nel 2022, in base a come sarà andata la stagione ci potrebbe essere il salto nella prima squadra blucerchiata.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[ajax_load_more preloaded="true" preloaded_amount="30" container_type="div" single_post="true" single_post_id="44683" single_post_order="previous" single_post_target=".single-blog-article" post_type="post" pause_override="true" transition="none" single_post_taxonomy="category" scroll_distance="-1500"]
Back To Top