skip to Main Content

Sampdoria, cosa succederà alla Primavera di Tufano?

di Matteo Palmisano
Sampdoria Primavera Giordano

Dopo un campionato giocato ad alti livelli ci si chiede cosa sarà della Primavera della Sampdoria: due giocatori via a zero, Tufano ancora senza contratto

Il sogno della Sampdoria Primavera si è infranto contro l’Atalanta. I ragazzi di Felice Tufano sono caduti contro i nerazzurri perdendo quindi l’occasione di arrivare alla finale del campionato. Ora ci si chiede cosa ne sarà dei giovani blucerchiati dopo una stagione che li ha visti protagonisti assoluti.

Il primo punto da chiarire è quello relativo all’allenatore. Tufano, al momento, è senza un contratto per l’anno prossimo, ma dovrebbe rinnovare. Poi, a livello dirigenziale, l’addio di Riccardo Pecini, che ha fatto seguito a quello di un anno fa di Giovanni Invernizzi, lascerà libera la posizione del responsabile scouting. Che potrebbe prendere Fabio Papagni il quale, proprio insieme a Invernizzi, ha costruito la talentuosa primavera blucerchiata.

Samporia Primavera, il destino dei 2001

Sampdoria, cosa succederà alla Primavera di Tufano?

LEGGI ANCHE Sampdoria Primavera Gerard Yepes: il nuovo Torreira

Primavera che nella prossima stagione perderà diversi pezzi pregiati. Adam Siatounis ha già firmato per il Monza, mentre Adam Obert, dovrebbe andare a Cagliari. Entrambi, e questo è un errore da matita rossa, a parametro zero. Attenzione anche al talentuoso portiere Petar Zovko, anche lui in scadenza il 30 giugno, che non ha ancora rinnovato.

Poi c’è la questione dei 2001. In questa stagione Davide Canovi, Nicolò Francoforte, Antony Angileri, Jamie Yayi Mpie, Nik Prelec e Simone Giordano potevano essere impiegati, massimo cinque a partita, come fuori quota. Dall’anno prossimo, con il passaggio di categoria, ciò non sarà possibile e la Sampdoria dovrà prendere delle decisioni. Probabilmente si cercherà qualche squadra di Serie B o di Serie C in cui farli crescere.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[ajax_load_more preloaded="true" preloaded_amount="30" container_type="div" single_post="true" single_post_id="44669" single_post_order="previous" single_post_target=".single-blog-article" post_type="post" pause_override="true" transition="none" single_post_taxonomy="category" scroll_distance="-1500"]
Back To Top