skip to Main Content

Inchiesta Report: Genoa, i conflitti di interessi della Famiglia Preziosi

di Gabriele Frassanito

Inchiesta Report: Genoa, i conflitti di interessi della Famiglia Preziosi. Promette scintille la puntata di lunedì 7 giugno del programma RAI

Promette scintille come spesso accade la prossima puntata di Report, in onda lunedì su RAITRE.

Al centro di un’inchiesta sul mondo del calcio (Serie A, nuova inchiesta di Report: le trame tra club, giocatori e agenti) la famiglia Preziosi.

Il programma condotto da Sigfrido Ranucci cercherà di fare luce tra i rapporti delicati intrattenuti dal presidente del Genoa e il figlio procuratore, Matteo Preziosi

Inchiesta Report: Genoa, i conflitti di interessi della Famiglia Preziosi

Ecco il post di anticipazione pubblicato sui canali social del programma:

L’azienda Calcio sembra un autocarro bucato che negli ultimi cinque anni ha perso circa 1,6 miliardi di euro. A limitare i danni per le società sono le famose plusvalenze dei giocatori, cioè il calciomercato: a oggi rappresentano circa 800 milioni, un quinto del fatturato di tutte le squadre di Serie A. Un ruolo fondamentale lo ricoprono i procuratori, che garantiscono ai club di sistemare i bilanci con le compravendite dei giocatori. Uno dei club più attivi in questo senso è il Genoa. Report è venuto in possesso di evidenze che svelano un enorme conflitto di interessi tra il presidente rossoblu, Enrico Preziosi, e il figlio Matteo, socio di una società svizzera legata a doppio filo al Grifone.

Lega Calcio Preziosi Campoccia
(Credit Image: © Claudio Furlan/Lapresse via ZUMA Press)

LEGGI ANCHE VIDEO: Vieira alla Sampdoria? La risposta di Pietro Vierchowod contro Ferrero

Si parlerà anche della vicenda del cambio procuratore del giocatore Gianluca Scamacca, del quale vi avevamo già parlato in questo articolo e di Mino Raiola

Una puntata da non perdere insomma…

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top