skip to Main Content

Sampdoria, Ferrero ha deciso: vuole tenere Ranieri. C’è l’offerta

di Matteo Palmisano
Feerero A Milano Vede Stankovic

Massimo Ferrero vuole convincere Claudio Ranieri a restare alla Sampdoria anche il prossimo anno: a breve l’offerta per il rinnovo

In casa Sampdoria i temi caldi sono quelli relativi ai rinnovi. Non solo dei giocatori, con quello di Fabio Quagliarella che è solo da annunciare, ma anche di dirigenti e, soprattutto, di Claudio Ranieri. Il contratto di Sir Claudio scade tra due mesi e Massimo Ferrero ha dichiarato che è pronta l’offerta fino al 2022.

Il presidente della Sampdoria ha dichiarato la sua intenzione di voler trattenere Ranieri sulla panchina blucerchiata. Soprattutto alla luce dei risultati ottenuti e della crescita avuta dalla squadra rispetto alla scorsa stagione:

Nei prossimi giorni gli faremo una proposta per il rinnovo fino al 2022.

L’offerta al ribasso di Ferrero: palla a Ranieri

rinnovi sampdoria ranieri quagliarella

Sampdoria, Ferrero ha deciso: vuole tenere Ranieri. C’è l’offerta

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, Murillo e Chabot tornano a Genova? La situazione

L’agente di Sir Claudio, Luca Bascherini, ha già avuto dei contatti informali con la dirigenza, ma l’offerta vera arriverà solo a breve. La parte più delicata sarà quella relativa al discorso economico. L’offerta di Ferrero sarà infatti al ribasso rispetto agli 1,8 milioni attualmente percepiti dal tecnico romano.

Ferrero lo ha fatto presente e Ranieri sa che il club deve ridurre i costi e non si tirerà indietro a prescindere. Lui non parla di soldi, è un compito che lascia all’agente, ma potrebbe averlo informato di non tirare troppo la corda sulla questione economica.

Il presidente sembra intenzionato, quindi, a voler trattenere il tecnico e la sensazione è che i due andranno avanti insieme. Con Sir Claudio che verrà incontro alle esigenze economiche del club, restando così fino al 2022.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top