skip to Main Content

Vialli ha perso i suoi soci, difficile poter rientrare in corsa per la Sampdoria

di Redazione
Mantovani Enrico Vialli Cessione Sampdoria Tifosy Scudetto Sampdoria Vialli Presidente

Gianluca Vialli pronto a tornare in corsa per la Sampdoria? Allacciamo le cinture e non superiamo i limiti consentiti.

Il futuro della Sampdoria è tornato nuovamente di attualità. Le difficoltà di Massimo Ferrero hanno riacceso nei tifosi la speranza di una cessione imminente, della possibilità di ‘liberarsi’ di un  presidente mai amato. Ferrero e il suo commercialista Vidal le stanno tentando tutte per trovare i finanziamenti e salvare Eleven Finance e Farvem. Difficoltà che hanno riacceso le voci di un’imminente cessione, con il coinvolgimento in prima perona di Edoardo Garrone.

Si è tornati a parlare di Gozzi, di Volpi, di un gruppo guidato da Costacurta e ora all’improvviso nuovamente del “gruppo Vialli”. Voci insistenti portate avanti anche da qualche suo ex compagno di squdra. Prima Mannini, oggi Lanna. Ma Vialli dallo scorso novembre è il capodelegazione della Nazionale, si è calato perfettamente in un ruolo nuovo ma che gli piace molto anche perchè condiviso con il gemello Mancini.

Ma non solo. “Jamie Dinan – come ci racconta il Secolo XIX – a fine gennaio è stato avvistato a Parigi dove i suoi Milwaukee Bucks hanno affrontato Charlotte per una gara di campionato. Poi è intervenuto al Context Summit di Miami, dicendo che «il Giappone, l’Inghilterra post-Brexit e la riduzione dell’indebitamento delle banche europee sono tutte aree interessanti di investimento». Ma secondo quanto filtra da ambienti bancari, Dinan insieme al socio Knaster e con la regia di Zanetton (socio di Vialli in Tifosy) sarebbero pronti a presentare l’offerta per il Parma, che proprio recentemente ha “perso” l’azionista cinese, diventando di fatto tutto italiano. Era il momento che aspettavano. L’offerta è di 40 milioni, facendosi carico della situazione debitoria di altri 40”.

LEGGI ANCHE Under23 in scadenza, affari per la Sampdoria

E il fondo Aquilor? Il principe saudita Abdullah Al Saud recentemente è diventato l’unico proprietario (ha vinto la causa con il suo ex socio inglese McCabe, ch gli ha ceduto il suo 50%) dello Sheffield. Con lui come unoco padrone lo Sheffield ha preso il volo: è quinto in Premier, a due punti dal Chelsea e dalla zona Champions e con due punti più del Tottenham di Mourinho. Non male.

Insomma meglio non farsi illusioni e lasciar perdere ancora una il nome di Gianluca Vialli…



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it