skip to Main Content

Sampdoria, dall’Inter all’Inter: la stagione di Stefano Sensi

di Emilio Quintieri
Sampdoria Sensi Tribuna

Il centrocampista della Sampdoria Stefano Sensi ritrova l’Inter, la sua ex squadra, ma non ci sarà per un problema fisico…

Il centrocampista della Sampdoria, Stefano Sensi ritrova l’Inter, il suo recente passato, all’ultima di campionato dopo la salvezza conquistata con i blucerchiati. Mentre i nerazzurri sono ancora in piena corsa scudetto col Milan di Stefano Pioli impegnato a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Il classe ’95 viene dall’ennesima stagione colma di infortuni, motivo per cui la Sampdoria non avrà grossi rimpianti nel perdere un giocatore che ha dato poco alla causa blucerchiata…

Dopo 160 minuti giocati con la maglia dell’Inter suddivisi in 10 presenze (9 di Serie A e una di Coppa Italia) con una media a partita di 18,6 minuti, nel mercato di gennaio Stefano, spinto da Roberto Mancini, ha deciso di tentare una nuova avventura all’ombra della Lanterna per avere maggiore minutaggio e non perdere la maglia azzurra…

La seconda vita blucerchiata di Stefano Sensi

Sampdoria, dall’Inter all’Inter: la stagione di Stefano Sensi

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, Mantovani vota per un imprenditore italiano

LEGGI ANCHE Calciomercato Inter, Lautaro con Dybala. Il piano di Marotta

L’avventura in blucerchiato di Sensi inizia col botto: prima da titolare contro il Sassuolo e subito goal. Per un totale di 757 minuti giocati in 11 presenze, con una media a partita di 68,8 minuti. Decisamente meglio delle medie toccate negli anni di militanza in nerazzurro.

Però quello che preoccupa è questa sua continua fragilità, infatti la sua ultima presenza è datata 30 aprile 2022 contro il Genoa, e le ultime 3 partite Lazio, Fiorentina e Inter le salterà per un infortunio agli adduttori



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it