skip to Main Content

Serie A, la guerra degli stipendi: l’Aic non ci sta

di Matteo Palmisano
Figc Serie A Taglio Stipendi

Il taglio degli stipendi è un’ipotesi che i club di Serie A stanno prendendo in considerazione per contenere i danni economici

Anche la Serie A deve fare i conti. La situazione anomale del campionato obbliga i club a valutare delle soluzioni per rientrare dalle perdite. Una di queste andrebbe a toccare gli stipendi dei calciatori. Un taglio degli ingaggi, infatti, è al vaglio tra i dirigenti delle società, che proveranno a inviare al governo una proposta per attuare la decurtazione.

Le società ritengono di poter intervenire sugli stipendi in quanto i calciatori non si allenano e non hanno impegni agonistici. Non avendo responsabilità in merito, i club di Serie A vorrebbero tagliare gli stipendi, non pagando o pagare scontando il periodo di stop.

LEGGI ANCHE Gravina dà una mano a Ferrero: “Taglio stipendi? Possibile…”

E i calciatori? L’Aic, tramite il presidente Tommasi e il suo vice Calcagno hanno aperto alla soluzione, ma, al momento, aspettano stanno pensando prima di tutto a tutelare i calciatori

I dubbi riguardano l’eventuale ammontare dei tagli. Andrebbero presi in considerazione vari aspetti, come il fatto che alcuni giocatori sono positivi, quindi in malattia, e come il fatto che il campionato potrebbe riprendere. La partita tra calciatori, Aic e club sta per iniziare.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it