skip to Main Content

Serie A, i bilanci fanno paura: debiti da 2,5 miliardi!

di Matteo Palmisano
Bilanci Serie A

L’analisi sui bilanci della Serie A fa preoccupare: crescita esagerata di stipendi e ammortamenti. L’epidemia potrà fare danni molto seri

I bilanci della Serie A sono preoccupanti. Dall’annuale inchiesta della Gazzetta dello Sport, emerge come la situazione economica del calcio italiano sia pessima e come le ripercussioni dell’emergenza sanitaria potrebbero avere risvolti nefasti. Nella stagione 2018/19 il debito è cresciuto di mezzo miliardo, arrivando a 3,5 miliardi di euro. Più del, fatturato, passato da 2,4 a 2,7 miliardi. Il tutto ha generato una perdita aggregata di 292 milioni di euro e ha fatto salire i debiti a 2,5 miliardi. Delle cifre monstre.

Il piccolo incremento dei diritti tv, passati da 1,3 a 1,44 miliardi e l’aumento del fatturato strutturale ha ingolosito le squadre di Serie A, che hanno fatto investimenti importanti. Gli stipendi sono cresciuti di 300 milioni, gli ammortamenti di oltre 100 milioni, mentre le plusvalenze sono rimaste sui 727, come l’anno precedente.

LEGGI ANCHE Coronavirus, finito l’isolamento della Sampdoria…

Il sistema calcio è malato, ma ci sono squadre che rischiano più di altre. Lo scorso anno hanno chiuso in positivo solo Napoli (+29,2 milioni),  Atalanta (+24), Sampdoria (+12,1), Sassuolo (+8,1), Udinese (+1,2) e le retrocesse Empoli e Chievo. La Sampdoria, con i prezzi dei calciatori che rischiano di crollare, può perdere le entrate generate dalle plusvalenze.

Discorso diverso per le grandi come Inter e Juventus, che hanno proprietà stabili e fanno ormai parte di un discorso globale. Si complicherà la risalita del Milan, mentre gli effetti del Coronavirus si sono già visti sulla Roma, la cui cessione è stata congelata.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it