skip to Main Content

Sampdoria, il nemico ce l’hai in casa…

di Laura Rossetti
Sampdoria Sassuolo Milan Empoli

Il nemico della Sampdoria? Forse è in casa. Forse è quel pessimismo che ci circonda da troppo tempo. Ora bisogna solo essere positivi

Quando si dice che il peggior nemico a volte lo si ha in casa non di dice un’eresia troppo grande.
Abbiamo passato l’inverno a studiare per un dottorato da commercialista facendo conti e contro conti su possibili inadempienze e mancati pagamenti, ci siamo visti morire sul campo per settimane e settimane nonostante gli otto punti di vantaggio sulle concorrenti, ci siamo sentiti sciogliere come neve al sole quando si parlava di iscrizione, di indice di liquidità e materie affini.

Insomma, siamo diventati specialisti e professori di qualsiasi materia possibile. Per mesi, anche a livello nazionale, il nome della Sampdoria, figurava, a lettere cubitali, tra le due o tre società a rischio, forse, addirittura, come quella messa peggio di tutte…

Tutti argomenti peraltro mai trattati quando invece sarebbe stato utile occuparsi del disastro pianificato e attuato negli ultimi otto anni. Otto anni lunghi e difficili da dimenticare, da archiviare.

Nel mentre, neanche il tempo di godersi questi piccoli grandi traguardi che (pare giusto), trovare qualche altra magagna è diventato lo sport della primavera/estate 2022 più gettonato e ambito. Una vera moda.
La Sampdoria non interessa a nessuno. Il mercato sarà da lacrime e fazzoletto. Il campionato sarà una sofferenza indicibile, una stagione sicuramente più complicata di quella appena conclusa.

Sampdoria, il pessimismo è un cattivo nemico per il futuro

Concordati Ferrero Eleven Finance

Sampdoria, il nemico ce l’hai in casa…

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, anche il tycoon David Blitzer interessato

LEGGI ANCHE Juventus, via ai rinnovi. Ecco chi resterà in bianconero

Ora… dire che alla Samp vada tutto bene, che tutto sia semplice e che tutto quadri significherebbe prendere in giro se stessi e i tifosi. Non sarebbe giusto. Ma potrebbe essere più opportuno usare un po’ più di equilibrio, fidarsi di chi, oggi, ci mette la faccia spiegando che, tra mille avversità e peripezie, tra i mille fogli sparsi confusamente sulla scrivania, a Corte Lambruschini, si farà di tutto per far quadrare i conti. Fuori e dentro il campo.

Fidarsi è bene ma vigilare è meglio, è un motto che abbiamo imparato davvero con troppo ritardo.
Processi da fare, lo si dice spesso, ce ne sarebbero e ce ne saranno, perché nulla di ciò che ferisce può passare sotto banco, ma davvero, arrivati a questo punto, agitare le acque, spargere pessimismo e vedere il bicchiere non a metà ma rotto, non fa di certo il bene della Sampdoria.

Il mercato? Carlo Osti, che sembra dirigersi sulla via di un altro incarico, probabilmente lascerà campo libero ad una “volpe” del mercato come Faggiano, abituato a districarsi tra i fili spinati di questo mondo complesso di trattative, prestiti, giocatori da rilanciare e giovani e sconosciute ipotetiche promesse.

Fare bene con poche disponibilità si può, se si lavora con astuzia, con unità di intenti e con attenzione, se ci si fa trovare preparati e pronti a sferrare i colpi giusti (alla Sabiri tanto per fare un esempio), si può anche ambire ad arrivare a gennaio senza troppe difficoltà.

Il dopo, la nuova proprietà, il nuovo assetto societario e la distribuzione delle colpe, il futuro che sorriderà alla Samp, può attendere con discreto ottimismo. Come abbiamo imparato negli ultimi mesi: per andare al ballo di corte di tutto punto, prima occorre mettere un bel vestito poi… penseremo ai gioielli… ma non quelli di famiglia, quelli li lasciamo a chi, forse forse, sta peggio di noi.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it