skip to Main Content

Sampdoria-Genoa, Giampaolo sceglierà Sabiri o Quagliarella per il derby?

di Francesco Tonelli
Calciomercato Sampdoria Sabiri

Verso Sampdoria-Genoa, i dubbi in attacco di Giampaolo e il ballottaggio Sabiri-Quagliarella: chi dei due è più funzionale?

Si sta avvicinando il Derby della Lanterna e in casa Sampdoria sono ancora tanti gli interrogativi da sciogliere sul modulo e gli interpreti che giocheranno la partita più importante dell’anno. A Verona mister Marco Giampaolo ha fatto esperimenti e cambiato modulo, ma è possibile, se non probabile, che per la stracittadina decida di tornare al caro 4-3-1-2. 

In questo caso si dovrebbe rivedere Stefano Sensi dietro le due punte e il dubbio più grande sarà in attacco. Chi affiancherà Ciccio Caputo? Visto che la punta ex Sassuolo è l’unica che è riuscita a segnare negli ultimi tempi e ha già punito il Genoa nell’ultimo derby, il suo posto è al sicuro. Resta da capire chi, per Giampaolo, sarà il prescelto per affiancarlo tra Fabio Quagliarella e Abdelhamid Sabiri.

Sampdoria-Genoa, dubbio Quagliarella-Sabiri: chi sceglierà Giampaolo?

Sampdoria-Genoa, Giampaolo sceglierà Quagliarella o Sabiri per il derby?

 

LEGGI ANCHE:  Sampdoria, Renzo Parodi: solo Garrone può salvarci dal fallimento

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter, Pinamonti l’oro di Marotta. Il suo futuro

I due hanno ovviamente caratteristiche molto diverse e la scelta di uno a scapito dell’altro avverrà in base a come Giampaolo vorrà che la sua Sampdoria giochi. Dalla parte di Quagliarella c’è la capacità di giocare con un’altra punta, di smistare il gioco ma soprattutto l’esperienza. Non solo quella dei suoi 39 anni, ma anche quella derivata dai derby giocati: sono ben 11 le stracittadine genovesi a cui il capitano blucerchiato ha preso parte, con tre goal segnati in tutto.

Quagliarella, insomma, sa come si giocano queste gare, anche se nell’ultima è rimasto in panchina. E in un derby così fondamentale anche per la salvezza l’esperienza conta tantissimo. Anche se Fabio ora fisicamente non regge i 90 minuti e bisogna fare anche una valutazione di tipo atletico, contro una difesa come quella del Genoa che è molto fisica. E qui subentra il dubbio con Sabiri, che contro il Verona ha giocato esterno di centrocampo era confermato quanto la sua posizione ideale sia molto più centrale. Da trequartista o seconda punta cambia poco.

Sabiri, rispetto a Quagliarella, immetterebbe più velocità e più fisico nel gioco, aiutando Caputo nei contrasti aerei e permettendogli di attaccare la profondità. Sarebbe per lui il primo scontro con il Genoa e il punto di vista dell’inesperienza può essere tenuto in considerazione. Giampaolo in questi giorni sta facendo le sue valutazioni e il dubbio potrebbe rimanere anche fino al giorno del derby.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it