skip to Main Content

Verso Sampdoria-Fiorentina, Flachi si aspetta di più. I consigli per Stankovic

Francesco Flachi Bomber

In vista di Sampdoria-Fiorentina, Flachi ha voluto dare qualche consiglio ai blucerchiati, che ha “rimproverato” per il modo in cui hanno perso a Milano

Francesco Flachi è pronto per la sua “partita del cuore”. Domenica al Luigi Ferraris si sfideranno la Fiorentina, la squadra per cui tifa, e la Sampdoriail club più importante della sua carriera da giocatore.

All’edizione genovese di Repubblica, Flachi ha analizzato il momento della squadra di Dejan Stankovic, senza risparmiare le critiche anche per la sconfitta di Milano contro l’Inter. All’ex numero 10 non è piaciuto l’atteggiamento arrendevole dopo pochi minuti:

Avevano vinto a Cremona, si erano scrollati di dosso l’ultimo posto. L’Inter è forte, d’accordo, ma era lecito aspettarsi di più, non puoi sparire dal campo dopo venti minuti.

La differenza tra Dejan Stankovic Marco Giampaolo si vede, soprattutto a livello di grinta e determinazione. A questa Sampdoria, però, serve di più. Serve una mano dai leader:

Stankovic ha portato più grinta, più determinazione. La squadra, rispetto alla gestione Giampaolo, è più cattiva e questo è un bene. Ma questa caratteristica, da sola, non basta. Serve più intraprendenza da parte dei singoli, soprattutto dei leader, come Caputo, Gabbiadini, Djuricic.

Sampdoria-Fiorentina, i consigli di Flachi

Verso Sampdoria-Fiorentina, Flachi si aspetta di più. I consigli per Stankovic

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, Al Thani? Francesco Flachi spera in Garrone…

Creatività davanti e attenzione dietro. Questa la ricetta di Flachi, che batte ancora sui goal subiti dall’Inter. Da quello di Barella, lasciato solo davanti a Emil Audero, a quello di Joaquin Correa:

Davanti bisogna essere più pericolosi, tirare maggiormente in porta. Devono prendersi più responsabilità, ne hanno le capacità. E dietro ci vuole più attenzione. Il primo gol di Milano si può prendere, si marca a zona, loro sono molto bravi sulle palle inattive, il secondo e il terzo no. Il lancio per Barella era facilmente leggibile, sono rimasti tutti fermi, Correa, sul tre a zero, ha percorso quasi tutto il campo, andava bloccato prima, in un modo o nell’altro.

Con la Fiorentina servirà coraggio. I viola verranno dalla trasferta di Riga e potrebbero risentire, nonostante il turnover fatto da Vincenzo Italiano, del lungo viaggio:

La Sampdoria ha un grande vantaggio, la Fiorentina ha giocato a Riga. E’ vero che ha fatto turn over, ma potrebbe risentire del lungo viaggio e del fatto di avere un solo giorno per preparare la partita di Genova. I blucerchiati devono approfittarne, giocando con carattere, personalità ed entusiasmo.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!