skip to Main Content

Sampdoria, com’è andata la prima di Di Stefano col Gubbio?

di Francesco Tonelli
Sampdoria Di Stefano Serie B

Sampdoria, esordio vittorioso in campionato per il Gubbio: in campo anche il gioiellino blucerchiato Lorenzo Di Stefano. Ecco com’è andata

Come Marco Delle Monache a Pescara, è cominciata bene anche la stagione di un altro giovane talento della Sampdoria, Lorenzo Di Stefano. Il talentuoso classe 2002, che fra pochi giorni compirà 20 anni, ha esordito con il Gubbio proprio durante la prima giornata di campionato in Serie C, con gli umbri che hanno affrontato e sconfitto il Montevarchi per 2-0.

Hanno cominciato bene dunque gli eugubini, che si sono portati in vantaggio solo al minuto 55 con Danilo Bulevardi, attendendo il raddoppio di Gabriele Artistico solo nel primo minuto di recupero oltre il novantesimo. E Di Stefano? Per la giovane promessa della Sampdoria l’esordio è arrivato soltanto al minuto 83, quando la partita cominciava ad avviarsi verso la fine. Ma si è trattato comunque di un buon inizio per l’attaccante, che ha vissuto un’estate un po’ movimentata.

Sampdoria, solo dieci minuti per Di Stefano all’esordio col Gubbio. Ma è ancora molto presto…

Sampdoria, com’è andata la prima di Di Stefano col Gubbio?

LEGGI ANCHE Sampdoria, un milione e duecentomila euro netti a stagione per non essere felici

Passato inizialmente in prestito alla Reggina, Di Stefano è rimasto in Calabria per gran parte del calciomercato estivo, vivendo sulla propria pelle il caos dopo le dimissioni di Roberto Stellone da allenatore. A quella situazione difficile poi si è trovata la soluzione, di nome Filippo Inzaghi, che ha creduto nel progetto della nuova proprietà degli amaranto e ha deciso di avviare un nuovo corso, che sta portando al momento la sua squadra in testa alla classifica di Serie B.

In tutto questo però Di Stefano ha fatto le valigie, non rientrando più come prima nel progetto tecnico del nuovo allenatore. Da qui la decisione di andare in Serie C, dove spesso i giovani vengono mandati a farsi le ossa e giocare di più. Ma il suo trasferimento al Gubbio è arrivato abbastanza tardi: Di Stefano, per esempio, era in panchina con la Reggina nella sconfitta in Coppa Italia a Marassi contro la Sampdoria. Per cui adesso probabilmente sta ancora vivendo un primo periodo di ambientamento.

Ma intanto la prima sgambata con la nuova maglia è arrivata, con una decina di minuti che può essere già di buon auspicio per il prosieguo della stagione. Portando pazienza, il ragazzo ha tutte le qualità per mettersi in mostra in Umbria.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it