skip to Main Content

Sampdoria, ag. Caputo: Ciccio farà di tutto per essere come Mancini

di Francesco Tonelli
Caputo Sampdoria Faggiano Sassuolo

Il peso della 10 di Mancini sulle spalle e la Sampdoria come salto di qualità: l’agente di Caputo, Gaetano Fedele, racconta la storia del colpo dell’estate blucerchiata.

Un’operazione conclusa nei minuti finali del calciomercato, come un vero colpo di scena. Ed è un colpo inatteso quello che ha portato alla Sampdoria uno degli attaccanti più prolifici della Serie A, Francesco Caputo. Una trattativa di cui sono tutti soddisfatti, dalla tifoseria alla società passando per il giocatore e il suo entourage.

A raccontare i dettagli e le curiosità di questo acquisto estratto dal cilindro dalla Sampdoria ci ha pensato Gaetano Fedele, agente di Caputo da sempre. Ai taccuini di Sampdorianews.net il procuratore e amico della punta ha espresso la grande soddisfazione sua e del calciatore per l’approdo alla Sampdoria. Inoltre Fedele ha fatto chiarezza sul ruolo fondamentale che nella trattativa ha avuto, in particolare, Daniele Faggiano, che da tempo già conosceva Caputo.

 Questa operazione è stata voluta fortemente dalla Sampdoria, in primis dal Presidente Ferrero e dal Direttore Faggiano che lo ha scoperto ai tempi di Noicattaro, portandolo in seguito al Bari. Più volte negli anni ha provato a ricreare questo matrimonio professionale e stavolta tutto è stato definito

Ag. Caputo: “Sampdoria? Ciliegina sulla torta della carriera. La 10 di Mancini non spaventa Ciccio”

Sampdoria, ag. Caputo: “Farà di tutto per essere come Mancini”

LEGGI ANCHE: Sampdoria, D’Aversa al lavoro: l’attacco non funziona e arriva l’Inter

La Sampdoria è una nuova stimolante avventura per Caputo, se non proprio la ciliegina sulla torta della sua carriera. Arrivato da una lunga gavetta, formatosi come il giocatore che parte dalla provincia per approdare in Serie A e in Nazionale, quella di Ciccio Caputo è una bellissima storia che, in blucerchiato, può scrivere una pagina molto importante.

Gaetano Fedele ha ribadito che Caputo si è trovato molto bene a Sassuolo, con gli allenatori e soprattutto Roberto De Zerbi. E poi con tutto l’ambiente neroverde. Ma la Sampdoria rappresenta una piazza storica e importante e Caputo è felice di questa scelta:

Ciccio è felice di aver scelto la Sampdoria, una delle piazze più prestigiose in serie A con una tifoseria molto calorosa. Arrivare qui, considerando anche la storia del club e il fascino della maglia con i colori più belli, rappresenta la ciliegina sulla torta di una carriera. Ciccio darà il massimo per condividere grosse soddisfazioni con i Sampdoriani

Alla Sampdoria Caputo vestirà la maglia numero 10, ereditata, nel passato più prossimo, da Keita Baldè, ma non solo. Anche dal suo omonimo Francesco Flachi o il ct della Nazionale Roberto Mancini, nomi storici del club che lasciano un’eredità pesante sulle spalle del classe 1987.

La numero 10 è sempre importante, maggiormente alla Sampdoria per quello che ha rappresentato. Ciccio farà tutto il possibile per rispettarla e onorarla al meglio e sono certo che farà bene in blucerchiato

Anche perché segnare tanti goal con la maglia numero 10 della Sampdoria potrebbe rendere molto orgoglioso lo stesso Roberto Mancini. E chissà che la nuova stagione di Serie A in blucerchiato di Caputo non possa convincere il ct a portare al Mondiale 2022 in Qatar il suo erede?



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!