skip to Main Content

Renate campione di inverno guidato da Aimo Diana

di Matteo Palmisano
Renate Diana

La favola del Renate, che sogna la Serie B con Aimo Diana alla guida e una gestione oculata dei pagamenti: nel mirino il derby con il Monza di Berlusconi

In Serie C c’è una squadra che sta provando a scrivere la propria storia e quella del suo comune. Un comune che conta appena 4.000 abitanti, uniti da un sogno: la Serie B. Il Renate allenato dal grande ex Sampdoria Aimo Diana,  è in testa al Girone A della Serie C con 42 punti in 19 partite: due lunghezze sopra il Como, secondo.

Il Renate è una squadra diversa da tutte le altre. È una squadra che non ha una tifoseria organizzata, anzi, i suoi tifosi sono banda di pensionati più simili agli umarell che agli ultrà da curva. C’è l’ottantanovenne Augusto Pellizzoni, detto “il Pellizza” o Carluccio Crippa, ex Torino e  papà di Massimo, ex compagno di Maradona al Napoli. A Renate si respira un’aria diversa, un’aria da società con pochi soldi, ma organizzata in modo perfetto.

LEGGI ANCHE Verso Parma-Sampdoria, Ranieri cambia ancora l’attacco?

renate squadra
Renate campione di inverno guidato da Aimo Diana

In undici anni di Serie C mai una penalizzazione per i mancati pagamenti. Grazie a una gestione oculata del presidente Luigi Spreafico: “Il calcio è un hobby, mi tiene occupato la domenica. Non mi ricordo da quanti anni sono presidente, saranno 20 o 25″. Ha detto a Il Giornale. “Noi non siamo abituati a vincere, ma lavoriamo bene perché abbiamo passione. Con il nostro budget minimo, se non fossimo organizzati non saremmo arrivati fin qui”.

L’anno scorso la promozione sfumò per colpa del Novara, durante i playoff di una stagione condizionata dal Covid, in cui a trionfare furono i rivali del Monza. Il sogno sarebbe quello di incontrarli in Serie B, per un derby molto acceso. Un derby che la stagione passata, il Renate pareggiò 2-2 dopo esser stato in svantaggio per 2-0 fino al 93′. La rimonta lampo fece anche andar via dallo stadio Silvio Berlusconi…non da poco insomma.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!