skip to Main Content

Sampdoria: quando l’abito fa il Monaco…

di Alessandra Campodonico
OK Ramirez Monaco

A Torino la Sampdoria è stata trascinata alla vittoria da Gaston Ramirez. E’ lui il giocatore su cui Ranieri deve puntare da qui alla fine del campionato…

Quando ho visto la rete di Verdi mi sono venuti i brividi di paura per quello che sarebbe potuto essere. L’ennesima gara buttata via alla prima occasione, con la rete proprio di quel giocatore che più abbiamo corteggiato in estate e che ha pensato bene di sbloccarsi contro di noi. Come nelle più classiche sliding doors, per opera di un destino sempre più beffardo. Un film già visto troppe volte da chi, storicamente, è un professionista nel resuscitare i morti. E invece…

E invece la Sampdoria non si è disunita, la squadra ha mostrato carattere e voglia di vincere ed è stata trascinata da quel giocatore che più di tutti ha talento là davanti. Già in passato lo avevo detto che Ramirez sarebbe stato l’uomo in più con il quale Quagliarella avrebbe potuto dividersi l’onore e l’onore della leadership e così è stato. Dopo un avvio di gara abbastanza agitato, Gastón ha tirato fuori dal cilindro due numeri da mago vero. Ha preso per mano la Sampdoria insieme a Quagliarella. L’abito del trequartista è quello che più di tutti gli calza e in 10 minuti fa praticamente tutto lui: la pareggia e la ribalta. A Quagliarella resta solo da mettere la firma.

LEGGI ANCHE Sampdoria: ufficiale rinnovo di Murru

La classifica continua a essere preoccupante, ma non è questo quello che più mi allarma. La settimana che verrà sarà cruciale per Ferrero, con il caso Obiang che continua a tenere banco. Se la mancata cessione della squadra al gruppo di Vialli ci ha insegnato qualcosa, è che in una piazza come la nostra è davvero difficile tenere separato ciò che succede in campo da quello che invece accade al di fuori. Ci vorrà l’impegno di tutti per chiudersi, isolarsi e concentrarsi solo sulla Fiorentina, dimenticando da qui a maggio, perché le grane per Ferrero saranno ancora tante purtroppo, tutto ciò che è slegato dal campo.

ramirez

A proposito della Fiorentina: domenica a Genova arriverà ancora una volta da avversario l’amico Iachini. I 3 punti consentirebbero l’aggancio con sorpasso alla squadra viola, consentendoci di respirare ossigeno puro in vista del posticipo del 23 febbraio contro la corazzata di Conte. Rendere Marassi il fortino di un tempo, con questo Ramirez, si può: proviamoci. Anzi, riusciamoci!



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it