skip to Main Content

Da Ferrara… Andrea o Alberto?

di Gabriele Frassanito

Andrea Petagna e Alberto Paloschi: dalle giovanili del Milan, passando per Genova e Bergamo, sino alla Spal. Due percorsi paralleli ma a percorrere i 340 km che separano Ferrara da Genova sarà probabilmente solo uno dei due.

Andrea Petagna ha giocato 49′ minuti nel 2013 con la maglia blucerchiata,  né Delio Rossi né Sinisa Mihailovic decisero di puntare su di lui per tirarsi fuori dalla zona retrocessione. A gennaio tornò a casa, al Milan per poi affermarsi solo con l’Atalanta di Gasperini. Ma con l’arrivo di Duvan Zapata, Andrea cambiò ancora, andò alla SPAL.

Alberto Paloschi con il Genoa fa un po’ meglio (12 presenze e 2 goal) ma non basta per essere riconfermato. E allora Chievo e poi anche lui SPAL ma con fortune diverse.

LEGGI ANCHE Ciao Caprari, c’è Paloschi

Petagna ha 24 anni e vale 18 milioni di euro (decisamente tanto…). Un investimento importante per il bilancio blucerchiato. Il rendimento attuale è di tutto rispetto (6 gol in 17 presenze) ma è da valutare la compatibilità col sistema di gioco di Claudio Ranieri che preferirebbe un’attaccante diverso.

Paloschi invece ha quasi 30 anni e vale decisamente meno, e fin qui ha raccolto zero reti in 8 presenze di serie A. Dovendo però sostituire Alex Ferrari, le poche risorse dovranno dividersi tra un altro centrale difensivo e una punta: Paloschi potrebbe essere la soluzione di ripiego, quei goal che sembrano mancare alla Sampdoria di oggi…

LEGGI ANCHE Affari invernali…

 

 

Andrea Petagna

Alberto Paloschi

Età

 24 anni

29 anni

Valore Transfermarkt

18 milioni €

1,5 milioni €

presenze e Minuti giocati Serie A 19/20

17 –  1.457

8 – 365

Gol + assist Serie A 19/20

6 + 1

Presenze in serie A in carriera

122

260

Gol + assist in serie A in carriera 31 + 11

60+13

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it