skip to Main Content

Non rimanerci male ma è la Sampdoria a rappresentare Genova…

di Laura Rossetti
Sampdoria Genova

La Sampdoria il prossimo anno giocherà ancora in Serie A, l’altra squadra di Genova no. E proprio per questo siamo noi a rappresentare la città

Un altro campionato è pronto per essere archiviato e, proprio come l’inverno viene dopo l’autunno, i rivali cittadini arrivano dietro la Sampdoria. Un primato genovese che, storia alla mano non è mai stato in discussione: 64 volte davanti su 76, 42 vittorie contro 26 nei derby e 7 trofei a 0 in un calcio, con il dovuto rispetto, molto diverso, e più difficile, da quello degli anni Trenta.

Questa premessa serve per mettere i puntini sulle “i” della storia calcistica genovese. Dopo domenica 16 maggio è scoppiata una vera e propria lotta contro i mulini a vento nella parte rossoblù. Stampa protettiva che, nel giorno del crollo sportivo, guidava la riscossa, e ambiente al lavoro per sminuire vittorie altrui, raccontandosi, diciamolo tra noi, diverse menzogne.

E sì, a Genova tira aria da “La volpe e l’uva” ormai da qualche giorno. In pochi stanno accettando la realtà che, senza giri di parole, provo ora a ricostruire. I sampdoriani festeggiano la libertà dall’ex presidente, si godono la leadership di Marco Lanna, gongolano ripensando all’ultimo derby, esultano per la salvezza e attendono, con la massima fiducia, novità societarie.

Sampdoria, Genova è solo blucerchiata…

Non rimanerci male ma è la Sampdoria a rappresentare Genova…

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, Giampaolo allunga la vita a Quagliarella

LEGGI ANCHE Calciomercato Juventus, Il dopo Dybala viene dalla Premier League

Ah dimenticavo, tiferanno, a differenza di altri, in Serie A il prossimo anno. Altri, invece, vivono il dramma sportivo della retrocessione cercando di camuffarlo con festeggiamenti curiosi e stranamente messi in risalto.

Della festa dei blucerchiati dopo la partita con la Fiorentina si è sentito ben poco, nessuno si è preoccupato di celebrare una tifoseria che ha subito la gestione di una proprietà incommentabile e che ha ritrovato, giorno dopo giorno, un grande entusiasmo. Il corteo dell’orgoglio e gli ottimi numeri di Genoa-Bologna, invece, sono stati i protagonisti dell’imparziale cronaca locale.

D’altra parte c’è chi ha sempre festeggiato per i propri successi, con qualche simpatica eccezione, vedi lo scorso lunedì, e chi è stato privato anche di esultare per le sconfitte altrui (ultimo baluardo vista l’assenza di vittorie) e cerca di dare lezioni ai rivali senza accettare la realtà. Meglio ribadirlo. “Solo e da sempre Sampdoria, regina della città…”.

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it