skip to Main Content

Corri Morten, corri…

di Gabriele Frassanito
Sampdoria, Tutti I Numeri Delle Sfide Con Il Milan

Con la media di 11,4 km percorsi a partita, Morten Thorsby è sesto in serie A, dietro a gente del calibro di Brozovic e Kulusevsky. E Ranieri se lo coccola…

“Corri Morten, corri…”. Sembra un riferimento al film cult con Tom Hanks, ma è proprio quello che Ranieri chiede al giovane norvegese. “Se non mi fa almeno 13 chilometri a partita, lo sgrido”. Contro il Milan Morten Thorsby ne ha fatti “solo” 12,9: ma per stavolta Sir Claudio ha chiuso un occhio anche perché ne ha fatti comunque ben 2 in più di Chalanoglu e Theo Hernandez, i due “corridori” del Milan.

Questo ragazzone biondo nato in terra di sci più che di pallone, ha saputo ritagliarsi un ruolo prezioso in questa Sampdoria: il tecnico romano ha potuto apprezzare sia le doti umane, in termini di abnegazione e impegno, sia quelle tecniche vista l’estrema duttilità con il giovane riesce ad interpretare più ruoli del reparto centralmorten thorsby sampdoriae ma anche difensivo.

LEGGI ANCHE Plusvalenza assicurata

Ma, dati alla mano, quello che apprezza davvero in Morten Thorsby, è il dinamismo continuo, la corsa quasi incessante che questo ragazzo tira fuori prestazione dopo prestazione in tutte le occasioni in cui è stato chiamato in causa.

A San Siro ha inanellato la sesta presenza  consecutiva nell’undici iniziale, senza mai essere sostituito, compresa la partita di Coppa Italia a Cagliari: niente male per uno arrivato dall’Heerenveen, considerato un pacco, un giocatore scarso, che nelle prime 10 partite non aveva visto il campo e talvolta nemmeno la panchina (Ranieri stesso non lo convocò nè contro il Bologna, nè contro il Lecce),

Potrebbe scrivere un manualetto, Morten: “Come far cambiare idea all’allenatore”. Soluzione: correndo!

 

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it