skip to Main Content

Monza, Andrea Ranocchia dice addio e regala 4 milioni a Galliani…

di Giacomo Novelli

Andrea Ranocchia ha sorpreso tutto, salutando il Monza ed Adriano Galliani e rinunciando a 4 milioni di euro…

Fulmine a ciel sereno in casa Monza. Dopo aver ottenuto ben 4 punti nelle ultime due sfide (Lecce e Juventus) i brianzoli stavano iniziando a guardare al futuro con ottimismo, mettendo nel mirino la Sampdoria al Ferraris. Una piccola tegola però ha limitato l’entusiasmo: Andrea Ranocchia ha rescisso il suo contratto con il club biancorosso.

Il difensore, ex Inter, era arrivato alla corte di Silvio Berlusconi ed Adriano Galliani appena tre mesi fa ed era considerato uno degli acquisti più importanti dalla società brianzola. Una sorta di simbolo per chi aveva appena riconquistato la serie A. Ed invece, già a settembre, le strade dell’ex capitano nerazzurro e del Monza si dividono. Ma cosa è successo?

Andrea Ranocchia rescinde il contratto e saluta il Monza

Monza, Andrea Ranocchia dice addio e regala 4 milioni a Galliani…

LEGGI ANCHE Sampdoria senza vittorie nelle prime sette: i precedenti sono dalla parte di Giampaolo

Andrea Ranocchia ha deciso di rescindere il proprio contratto con il Monza a causa del suo lungo e logorante infortunio al perone. L’ex capitano interista non ha voluto gravare sul club ed essere una specie di “peso morto”. Per questo motivo ha deciso di farsi da parte, con un gesto che ha sorpreso non poco Adriano Galliani: ovvero, lasciando al Monza i suoi 4 milioni di euro di stipendio.

Una mossa di grande classe e da vero signore per Ranocchia, che ora è chiamato a decidere il suo futuro. C’è già chi lo immagina scendere in serie B, una volta che avrà risolto i suoi guai fisici. Ma l’ipotesi di un addio al calcio, proprio a causa dell’infortunio, non è purtroppo da escludere…

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it