skip to Main Content

La moviola del Club

di Mario Chiari
Moviola Hellas Verona Sampdoria Ayroldi

La moviola del Club di Sampdoria-Udinese

Arbitro : Luca Pairetto (Nichelino)
Assistenti : Alassio (Imperia) / Valeriani (Ravenna)
VAR/AVAR : Guida (Torre Annunziata) – Di Vuolo (Castellammare)

Prestazione tutto sommato positiva quella del trentacinquenne fischietto piemontese che, in due circostanze (decisive), viene aiutato dall’ausilio elettronico.

PRIMO TEMPO
2′ L’Udinese trova il goal del vantaggio con un colpo di testa di Nevstorovski su cross da destra di De Maio. Dopo conciliabolo con la sala VAR, viene annullata la marcatura per posizione di off-side dell’attaccante nel momento in cui il pallone viene crossato. Condivisibile (la posizione di fuorigioco è ridotta al minimo) e conforme alle nuove disposizioni post-VAR la mancata segnalazione da parte dell’Assistente 1 (Alassio di Imperia) nello svolgimento dell’azione.
12′ L’Udinese chiede (timidamente) un calcio di rigore per tocco di mano di Ferrari : il difensore è però, dapprima, spinto dall’attaccante friulano ed è questo che genera il tocco con il braccio. Ravvisata l’irregolarità in attacco, viene correttamente fischiato il calcio di punizione in favore del difensore blucerchiato.

29′ Udinese avanti con goal di Nevstorovski su azione personale: esultanza dai toni polemici (riferiti al goal annullato dal VAR) con riferimento al video e passibile di ammonizione ma viene ‘graziato’ da Pairetto.
35′ Non viene ravvisato il fallo a centrocampo che porta all’infortunio di De Paoli (il gioco sarà infatti successivamente ripreso con rimessa da parte dell’arbitro).
38′ Prima ammonizione dell’incontro per l’intervento di Jajalo decisamente in ritardo su Bertolacci. Decisione corretta.
40′ Nevstorosvki sullo stacco di testa nel contrasto a centrocampo con Colley allarga eccessivamente il braccio andando a colpire il difensore blucerchiato : giusta l’ammonizione.

SECONDO TEMPO

50′ Jajalo interviene in ritardo a centrocampo su Ramirez : giusta la seconda ammonizione e la conseguente espulsione del centrocampista friuliano.
71′ contatto in area Quagliarella/Da Maio: il fallo pare abbastanza evidente e facilmente riscontrabile dal fischietto (peraltro in buona posizione per valutare l’episodio) ma, dapprima, si continua a far giocare; quasi immediato il richiamo del VAR Guida che invita l’arbitro all’on field review da cui viene immediatamente riscontrato il contatto piede (difensore) caviglia (attacante) che genera il penalty che viene messo a segno da Ramirez (correttamente ammonito a seguito dell’esultanza in cui va a togliersi la maglietta).

87′ È un atto dovuto anche l’ammonizione comminata a centrocampo nei confronti di Jankto, reo di perdita di tempo.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it