skip to Main Content

Inter-Sampdoria: la Digos ha già messo nel mirino diversi Ultras nerazzurri

di Valerio Barberi
OK Fanpage Inter Curva Nord Festa Scudetto

Nuovi aggiornamenti su quanto accaduto in Inter-Sampdoria, con gli Ultras nerazzurri protagonisti, la Digos è già all’opera. I dettagli

Nuovi aggiornamenti, sulla questione che vedi coinvolti gli Ultras dell’Inter e quanto accaduto a San Siro durante la partita in Curva Nord. Quello che ormai è a tutti gli effetti il caso Baiocchi, vede l’intervento della Digos della questura di Milano.

Stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, sarebbero già stati individuati alcuni responsabili dell’accaduto. Alcuni Ultras sarebbero stati accusati del deflusso di tifosi in Curva Nord, mentre un altro tifoso è stato isolato per aver usato la violenza verso un’altra persona, che non voleva lasciare lo stadio. Le indagini continuano e si attendono aggiornamenti.

Inter-Sampdoria, le ultime novità dopo quanto accaduto in Curva Nord

Inter-Sampdoria: la Digos ha già messo nel mirino diversi Ultras nerazzurri

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, Matteo Monforte continua a sognare un ricco sceicco

Niente cori, niente striscioni, unica eccezione Dejan Stankovic. Accolto come un eroe e incitato sia dai tifosi sia quelli casa che gli ospiti, durante InterSampdoria. Così per tutto il resto della gara, nonostante i goal segnati dalla squadra di Simone Inzaghi, almeno quelli nel primo tempo. Poi alla ripresa i tifosi nerazzurri, in quel settore del Meazza, abbandonano lo stadio uscendo dall’impianto sportivo.

E chi non voleva andarsene è stato convinto con le cattive. Tutto poi riportato sui social, con le denunce di violenze varie e di conseguenza le polemiche che hanno caratterizzato il giorno dopo e non solo. Il motivo viene a gara durante il match con la Sampdoria. Il capo Ultra dell’Inter Vittorio Boiocchi è morto in una sparatoria a Milano, colpito sotto casa da quattro o cinque colpi al collo e al torace.

Boiocchi era un nome storico nel mondo Ultras. Vecchio sodale di Franchino Caravita, entrambi leader storici dei Boys dell’Inter. A tutto questo poi nelle scorse ore si è aggiunto anche un duro comunicato del club nerazzurro.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!