skip to Main Content

FOTO – Sampdoria, il gesto ignobile contro Gianluca Vialli vicino al Ferraris

di Matteo Palmisano
Vialli Netflix Sampdoria Catellan

Il cartellone pubblicitario di Taffo, nota azienda di pompe funebri, è stato imbrattato con una scritta su Vialli, simbolo della Sampdoria e del calcio

Mentre il mondo del calcio ancora piange Gianluca Vialli, c’è chi ha ben pensato di infangare la sua memoria nella città di Genova. Una città che, sponda Sampdorialo aveva di fatto adottato tra il 1984 e il 1992 e che Luca considerava casa sua. Una città in cui, un giorno, avrebbe voluto fare ritorno da presidente blucerchiato.

In via Moresco, nella zona dello stadio Luigi Ferrarisqualcuno ha imbrattato la pubblicità di Taffo, nota azienda di pompe funebri che aprirà anche a Genova, con la scritta “G.L. Vialli Rip”. Un atto incivile, ignobile, che non ha nulla a che vedere con la rivalità cittadina e sportiva a pochi giorni da un lutto che ha colpito non solo la Sampdoria, ma l’intero mondo del calcio.

Sampdoria, oltraggio alla memoria di Gianluca Vialli

FOTO – Sampdoria, il gesto ignobile contro Gianluca Vialli vicino al Ferraris

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, c’è l’offerta per Nsame. Le ultime

Non si sa chi sia stato a compiere il gesto, ma non importa trovare un colpevole. Un gesto così vergognoso, così evidente verso un Uomo, un campione che ha dato tanto alla città di Genova e allo sport si qualifica da solo come becero, indegno, vile. Luca è sempre stato un esempio di correttezza e sportività e vedere la sua memoria oltraggiata così fa male.

Non basterà questo, però, a frenare l’amore che i tifosi della Sampdoria e di tutte le squadre in cui ha giocato – e non solo – stanno continuando a dimostrare a Vialli nei giorni dopo la sua morte. Perché il suo esempio è più forte di qualsiasi stupido in cerca di notorietà.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!