skip to Main Content

Ferrero-Federclubs polemica infinita: dove sono i rimborsi?

di Filippo Tudisco
Sampdoria Ultras Divisione

Ancora una volta i tifosi sono contro Ferrero: la polemica continua con un duro comunicato di Federclubs sui rimborsi di Sampdoria-Verona.

Anche in tempo di emergenza la polemica infinita tra Massimo Ferrero e i tifosi continua senza trovare ostacoli. La Federclubs ha diramato un comunicato in cui prende atto dell’impossibilità data dalla Sampdoria di devolvere il rateo dell’abbonamento/voucher non goduto in Sampdoria-Verona all’ospedale San Martino. Federclubs accusa la società di disorganizzazione e mancata serietà nella gestione della questione rimborsi.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Verona: anche Zaccagni colpito dal virus

“Prendiamo atto del comunicato dell’ U.C.Sampdoria riguardo la nostra richiesta di destinare il rateo dell’abbonamento/voucher non goduto in Sampdoria-Verona all’ospedale San Martino. Prendiamo atto che versare il denaro dei tifosi, già fisicamente (o no?) nelle casse societarie, sia un’azione “complicata da realizzare sotto tutti i punti di vista”. Prendiamo atto che altre società hanno dimostrato un’organizzazione e serietà sconosciute al presidente Massimo Ferrero e all’U.C. Sampdoria, per citare una formula tanto abusata in tutti i loro comunicati.

La nostra richiesta mirava ad accumulare una somma davvero ingente in tempi molto rapidi, ma dopo 3 giorni di rimpalli tra questo e quell’addetto, la risposta è stata negativa. A ciascun Sampdoriano lasciamo la facoltà di trarre le opportune conclusioni.

Siccome non abbiamo bisogno di mettere un’etichetta sulla beneficenza e generosità non indiciamo una raccolta a nome della tifoseria per non rallentare il ritmo delle donazioni, lasciando a ciascuno la libertà di aiutare quanto e come ritiene opportuno chi oggi ha bisogno di sostegno per portare avanti la battaglia contro questo nemico, come del resto tanti di noi hanno già fatto e per il quale non abbiamo certo bisogno dell’appello della società e del suo attuale presidente.

Segnaliamo nuovamente il riferimento fornitoci dalla direzione sanitaria e dall’ufficio stampa del San Martino che fa riferimento specificatamente al reparto maggiormente coinvolto nell’emergenza:

U.O. Clinica di Malattie Infettive e Tropicali, BANCA CARIGE Ag. N. 49 – Dipendenza
0085 – CIN Q COD ABI 6175 COD. CAB 1594 – NUM. CONTO
22869.90 – IBAN IT18Q0617501594000002286990 – BIC
CRGEITGG085.

Per quanto riguarda il rimborso del rateo di Sampdoria-Verona pretenderemo che esso ci venga riconosciuto e studieremo a tal proposito una modalità di impiego benefico dei proventi per chi vorrà aderire, in base alle necessità del momento, garantendo come da tradizione massima trasparenza su importi e destinazioni dei suddetti fondi”.

Ricordiamo, però, che Sampdoria-Verona faceva parte di un pacchetto di vendite biglietti “paghi 2 e vedi 3 partite” comprendenti le gare casalinghe con Napoli e Fiorentina. La probabile difficoltà sta nel quantificare l’esatta cifra delle vendite da destinare a bilancio per poi, eventualmente, devolverla in beneficienza.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it