skip to Main Content

Ferrero, un’altra grana: il punto della situazione

di Gabriele Frassanito

Ferrero, un’altra grana: il punto della situazione. Il mese di gennaio per Massimo Ferrero è stato certamente da dimenticare: dopo Abaco 101 ed Eleven Finance, anche per Farvem è stato richiesto il concordato preventivo.  Ecco il quadro aggiornato.

Vanessa Ferrero, figlia del presidente blucerchiato ed ex consigliera d’amministrazione della Sampdoria, ha chiesto il concordato preventivo anche per Farvem Real Estate, società del Gruppo Ferrero che si occupa di investimenti immobiliari.

Su Farvem pende la richiesta di fallimento di Lufthansa, che verrà valutata solo dopo l’esame della richiesta di concordato preventivo presentata dalla Famiglia Ferrero.  La società è al centro di complesso contenzioso che coinvolge anche l’ex moglie di Massimo Ferrero, come vi avevamo già raccontato nei mesi scorsi.

 

Gli avvocati Luca Ponti e Francesca Spadetto, che già difendono Eleven Finance, hanno presentato ricorso al Tribunale di Roma per far accedere Farvem alla procedura di concordato preventivo, chiedendo il termine di 60 giorni per presentare un piano di credibile e praticabile di risanamento. Nel documento si legge che la società è andata in difficoltà sia per essere entrata del business dei cinema in un momento di crisi del settore, sia per aver contribuito a finanziare l’acquisizione della compagnia aerea Livingston (per il cui fallimento Massimo Ferrero ha patteggiato una condanna a 1 anno e 10 mesi).

LEGGI ANCHE La ‘nervosa’ domenica di Massimo Ferrero

Analoga la situazione per Eleven Finance: l’Agenzia dell’Entrate ha chiesto il fallimento, al momento congelato fino al prossimo 23 marzo. Entro  tale termine occorre presentare un piano di risanamento previsto dalla procedura di concordato preventivo. Nel frattempo la società sotto il controllo di un commissario giudiziale.

Abaco 101, é  fallita l’8 gennaio. 

Il Tribunale di Padova ha pesantemente bocciato il piano di risanamento. I giudici patavini hanno infatti respinto la richiesta di concordato preventivo con parole pesanti anche verso il liquidatore della società, Michela Ferrero, un’altra delle figlie del presidente della Samp.

Holding Max, la societá che detiene la Sampdoria e le altre attività del gruppo Ferrero, al momento non è coinvolta con il proprio patrimonio. Ciò garantisce un certo margine di tranquillità. Ma la situazione è certamente complessa e delicata.  Per prudenza comunque, la posizione del club blucerchiato verrà gestita da un team legale, come ClubDoria46 vi ha anticipato.

Tutto questo mentre Massimo Ferrero ha messo in vendita la Sampdoria, si dice a un prezzo fissato intorno ai 70 milioni di euro. Gli eventuali compratori, conoscendo la difficile situazione del imprenditore romano, ovviamente tenteranno di spuntare il prezzo più basso possibile…

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it