skip to Main Content

Ex Sampdoria, Schick può vincere la Scarpa d’Oro

di Francesco Tonelli

Sampdoria, Patrik Schick non si ferma più: l’attaccante lanciato da Giampaolo vola in Bundesliga e si candida alla Scarpa D’Oro. 

La Bundesliga è quel campionato in cui, tra attaccanti del calibro di Robert Lewandoswki ed Erling Haaland, c’è una terza punta che sta stupendo proprio tutti: Patrik Schick. Perché se il polacco ormai è una garanzia da quasi un decennio e se il norvegese già a 19 anni era considerato il centravanti più forte della nuova generazione, l’ex Sampdoria a suon di goal si sta conquistando tutta la Germania. E non solo.

Con la rete del momentaneo 0-1 in favore del Bayer Leverkusen contro il Mainz, andata in scena lo scorso venerdì 18 febbraio, Schick ha raggiunto quota 20 reti in 20 partite in Bundesliga. Una specie di macchina da goal che si è sprigionata in questa stagione, che al momento lo vede secondo in classifica marcatori dietro appunto a Lewandowski (a quota 28). Considerando che le Aspirine hanno segnato 60 goal in campionato, un terzo di esse portano la firma del ceco classe 1996.

Sampdoria, Schick inarrestabile: in corsa per la Scarpa d’Oro. Scommessa vinta da Giampaolo

Ex Sampdoria, Schick può vincere la Scarpa d’Oro

LEGGI ANCHEFOTO – Sampdoria, Linetty torna a Genova per un motivo speciale

Arrivato a 26 anni, Schick non è più giovanissimo ma può aver raggiunto la maturità calcistica. Quel talento che tanto aveva incantato Marassi nella stagione 2016/2017 adesso sta trovando continuità e conferme forse definitive. Quando Marco Giampaolo scommise su di lui, su quel ragazzo di vent’anni appena arrivato, ebbe ragione su tutto: 32 presenze, 11 goal e 4 assist in Serie A, 2 reti su 3 apparizioni in Coppa Italia. Si intuì che Schick sarebbe rimasto poco alla Sampdoria e infatti volò subito alla Roma, per un affare che fece guadagnare a Massimo Ferrero più di 40 milioni di euro.

Alla Roma però Schick ha tradito le attese e ha lasciato i giallorossi con più rimpianti che altro. La scommessa di Giampaolo sembrava essere un fuoco di paglia, una fortunata coincidenza dettata anche dalla sua presenza. Ma, una volta approdato in Bundesliga, lentamente l’ex blucerchiato ha riconquistato il terreno perduto.

Alla prima stagione col Lipsia ha raggiunto di nuovo la doppia cifra di reti segnate, con 10 goal in 22 presenze nell’annata 2019/2020. Poi è passato al Bayer Leverkusen, dove in 29 presenze in Bundesliga ha segnato 9 reti in 29 presenze, ma ha timbrato anche 3 goal in 5 apparizioni in Europa League. Fino alla consacrazione di quest’anno, che lo porta ad essere momentaneamente in lizza per la prossima Scarpa d’Oro. Adesso Schick sembra davvero aver realizzato quel potenziale che Giampaolo aveva visto in lui alla Sampdoria. E chissà che il tecnico di Giulianova non possa far brillare un altro talento in casa blucerchiata, un’altra scommessa molto ben riuscita…

 

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!