skip to Main Content

Euro2020, Patrik Schick dice grazie alla Sampdoria

di Lorenzo Braccini
Schick Sampdoria Euro2020

Euro2020, Patrik Schick in un’intervista per i media della Repubblica Ceca ha raccontato il suo percorso da calciatore, dicendo grazie alla Sampdoria. 

Euro2020 per Patrik Schick è iniziato nel miglior modo possibile. La sua Repubblica Ceca, nazionale che vede protagonista anche il centrocampista-ala della Sampdoria, Jakub Jankto, ha vinto la prima partita contro la Scozia per 2 a 0 e pareggiato la seconda contro la Croazia per 1 a 1. Adesso tocca all’Inghilterra, con il passaggio del turno a portata di mano dei Cechi. Schick contro la Scozia ha segnato i due gol decisivi per la vittoria, tra cui uno direttamente da centrocampo. Una prestazione superba che lo ha caricato molto.

Nella giornata di ieri, Patrik Schick ha rilasciato un’intervista ai microfoni di iSport Premium dove racconta il suo percorso di calciatore. Schick in Italia ha giocato anche con la maglia della Sampdoria, nella stagione 2016-2017 collezionando 32 presenze e 11 gol. Il primo gol in serie A arriva quindi con i blucerchiati nella partita contro la Juventus. Il calciatore, 25 anni, ha poi vestito la maglia della Roma, mentre adesso è in forza al Bayer Leverskusen. Il suo racconto si è soffermato molto sull’esperienza in blucerchiato. Esperienza che lo ha formato soprattutto dal punto di vista fisico, rendendolo il giocatore che è adesso.

Euro2020, Patrik Schick ha giocato alla Sampdoria con Marco Giampaolo

Euro2020, Patrik Schick dice grazie alla Sampdoria

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria: Lammers, Genova nel destino?

Queste sono state le parole di Patrik Schick.

La differenza più grande è arrivata nel primo anno alla Sampdoria. Ho guadagnato un sacco di muscoli lì. Prima di venire a Genova mi sentivo magro, più come un bambino. Ma dopo un anno in Italia è stato diverso – la traduzione è di Sampdorianews.net – Anche l’adolescenza ha avuto un ruolo in questo. Ma soprattutto, c’era tanto tempo in palestra e un nuovo tipo di lavoro. Questa è stata la differenza più grande.

Durante la stagione in blucerchiato, Patrik Schick ha avuto come allenatore proprio Marco Giampaolo che adesso potrebbe approdare nuovamente a Corte Lambruschini. Schick parla di un duro lavoro in palestra che gli ha dato maggiore forza fisica e questo ha fatto la differenza. Adesso per l’attaccante, classe 1996, c’è la volontà di portare la Repubblica Ceca più avanti possibile a Euro2020. Poi, dopo le meritate vacanze, testa alla Bundes Liga.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!