skip to Main Content

Sampdoria, per fortuna torna Ekdal: l’incubo dell’Inter

di Matteo Palmisano
OK Getty Ekdal Sampdoria Inter Stranieri

Assente contro la Fiorentina per squalifica, Ekdal tornerà a guidare il centrocampo della Sampdoria contro l’Inter, la sua vittima preferita

Contro l’Inter Albin Ekdal si riprenderà il posto da perno di centrocampo della Sampdoria. Menomale, data la prova disastrosa di Bertolacci contro la Fiorentina. Ranieri avrà quindi di nuovo il suo volante in mediana, pronto a guidare il reparto e, perché no, a cercare la via del goal. Sì perché lo svedese, che non è certo un goleador (l’ultima rete risale al 5 marzo 2017 quando vestiva la maglia dell’Amburgo), quando vede l’Inter vede rosso. Soprattutto a San Siro.

L’Inter, infatti, è la vittima preferita di Ekdal, che contro i nerazzurri ha realizzato ben quattro goal sugli 11 fatti in carriera e tutti al “Meazza”. Oltre alla memorabile tripletta realizzata con la maglia del Cagliari nel 4-1 del 28 settembre 2014, c’è anche la prima rete in assoluto segnata in Serie A. Era il 9 gennaio 2010 ed Ekdal vestiva la maglia del Siena.

LEGGI ANCHE Quando la Sampdoria faceva 4-4 con l’Inter a San Siro…

Ora lo svedese non è più una mezzala, come in quelle stagioni, ma si è trasformato in un centrocampista difensivo. L’arrivo di un goal è auspicabile da un punto di vista statistico, mentre una partita convincente e migliore di quella fatta da Bertolacci è doverosa.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it