skip to Main Content

Ekdal, il regista in cerca di un goal

di Vittorio Masi
Sampdoria Albin Ekdal

Freddezza, intelligenza tattica e carisma. Di chi stiamo parlando? Di Albin Ekdal, centrocampista svedese, classe 1989, approdato lo scorso anno alla Samp con il preciso scopo di non far rimpiangere Torreira. Missione riuscita. Ora gli manca solo il goal per fare meglio…

Non era facile e nemmeno semplice sostituire uno come Lucas Torreira. Ma Carlo Osti non ha sbagliato. Pur con caratteristiche tecniche differenti dall’uruguagio, e qualche iniziale dubbio della tifoseria, al centrocampista svedese sono state consegnate le chiavi del centrocampo blucerchiato, ripagando la fiducia riposta prima da Giampaolo ora anche da Claudio Ranieri. Fisico diverso (uno alto, l’altro no), stesso piede, stesso carattere, due timidi che si fanno sentire solo in campo. Albin a differenza di Lucas è dotato di un’ottima visione di gioco, di un buon tiro ma non quanto l’uruguagio. Dal suo arrivo a Genova, l’ex Cagliari ma anche Juventus, non ha ancora trovato la via del goal, pur avendo collezionato quaranta presenze in Campionato, a differenza del suo predecessore, a segno quattro volte nel suo secondo e ultimo anno alla Sampdoria prima di vestire la maglia dell’Arsenal.

Certamente non è una mezz’ala capace di inserirsi fra le linee, anche se in passato con la maglia del Cagliari, Ekdal si è tolto comunque la soddisfazione di andare in rete. La sua miglior stagione in numero di gol risale al 2014/2015 quando andò a segno cinque volte, ritagliandosi il suo momento di maggior gloria con una tripletta, a San Siro, contro l’Inter. Non male. A non favorirlo fin qui a Genova forse è stato il credo tattico prima di Marco Giampaolo, poi quello di un poco fortunato Eusebio Di Francesco.

Con l’arrivo di Claudio Ranieri, e il cambio modulo, Albin vuole sbloccarsi, vuole cercare la sua prima rete in blucerchiato che gli manca, che vorrebbe realizzare. Ci riuscirà? Con il cambio di modulo lo svedese ha potuto avanzare il proprio raggio d’azione, riuscendo anche ad affacciarsi nell’area di rigore avversaria. Se Ranieri dovesse mantenere questo assetto di gioco, non è affatto improbabile che da qui a fine stagione Ekdal possa finalmente riuscirci. La Gradinata Sud lo aspetta…



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!