skip to Main Content

Dodò perde la causa con il Cruzeiro

di Francesco Tonelli
Fifa Dodò Sampdoria

Il nome di Dodò riecheggia ancora dal Brasile fino a qui, in Italia, a Genova. Per il terzino classe ’92, formalmente di proprietà ancora della Sampdoria, venerdì mattina è arrivata la prima sentenza per la causa con cui tentava di ottenere la tutela di emergenza. Il Cruzeiro, dove Dodò è stato girato in prestito da gennaio 2019, ha problemi finanziari e questo ha creato dei dissidi tra il giocatore e la società, che a giugno dovrebbe riscattarlo obbligatoriamente stando agli accordi originari.

LEGGI ANCHE: Dodò, il Cruzeiro non paga la Sampdoria

Perciò l’ex blucerchiato aveva richiesto una tutela di emergenza che però gli è stata negata dal tribunale di Belo Horizonte. Tuttavia Dodò potrà ancora fare ricorso, con la prima udienza prevista per il prossimo 2 giugno, emergenza coronavirus permettendo. E dal canto suo il club brasiliano sta studiando un modo per accordarsi con il giocatore, probabilmente reintegrandolo nella rosa.

Questo dipenderà anche dalla cifra che Dodò andrà a percepire, in quanto gli ultimi accordi si basavano su uno stipendio mensile di 330.000 Real, cifra che attualmente è fuori dalla portata del Cruzeiro. Ovviamente è necessario che le due parti si vengano incontro e la Sampdoria sta attentamente alla finestra, sperando di ottenere il pagamento dovuto.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.











Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it