skip to Main Content

Cessione Sampdoria, Ferrero chiede un prestito a Oaktree. La formula

di Luca Uccello
Cessione Sampdoria Ferrero Arrestato Guardia Finanza

Cessione Sampdoria, Massimo Ferrero sta lavorando per ottenere un prestito da 30 milioni di euro dal fondo Oaktree rimborsabile in due anni

Non c’è pace per la Sampdoria. In campo e in società. Il comunicato ufficiale del club di Corte Lambruschini che annunciava la nuova mancata presenza della famiglia Ferrero alla seconda convocazione dell’Assemblea straordinaria degli Azionisti della Sampdoria, è la conferma della strategia di Massimo Ferrero di voler riprendere in mano il club e guidarlo in prima persona almeno fino al termine di questa stagione. Ma come? Con quali soldi?

All’ordine del giorno del Cda c’è sempre “la proposta di aumento del capitale sociale della Società, previa copertura di eventuali perdite, fino all’importo di euro 50 milioni. Delibere inerenti e conseguenti”. Soldi che al momento solo Alessandro Barnaba era disposto a mettere a disposizione. Come, naturalmente, lo svela il primo giornale della città:

Per realizzare l’ operazione ha creato un veicolo di diritto lussemburghese, Metis Sporting, registrata il 23 novembre, con sede in Boulevard Roosvelt 17, nella capitale del Granducato, capitale sociale di 12.000 euro. Metis è controllata da Merlyn Partners e ha due amministratori: l’olandese Maarten Petermann, già socio di Barnaba, e il tedesco Tobias Faber della Roosevelt&Partners, una trust company…

Ma torniamo alle intenzioni di Massimo Ferrero…

Cessione Sampdoria, 30 milioni in prestito per due anni? Ferrero ci prova…

Cessione Sampdoria, Ferrero chiede un prestito a Oaktree. La formula

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, Ferrero diserta anche la seconda convocazione. Il comunicato

L’abbiamo scritto più volte: l’intenzione di Massimo Ferrero è quello di riprendersi in mano la società.

Il modello è quello già visto in Italia con i due club di Milano. Un bond convertibile stile Oaktrre-Inter o Elliott-Milan.

Un prestito di soldi a un tasso non certo conveniente da restituire al massimo entro due anni, dando in pegno il 100% delle quote di Ssh Holding, la controllante di Sampdoria. Che verranno quindi escusse in caso di mancato rimborso dal soggetto che ha concesso il prestito.

La prossima convocazione è prevista per il 20 gennaio, sempre alle ore 15 e sempre a Genova, prsso la sede di Corte Lambruschini. Questa volta dovrebbe essere decisiva per conoscere se è andata a buon fine l’operazione di finanziamento portata avanti da Ferrero con l’aiuto di Vidal…



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!