skip to Main Content

Cessione Chelsea, restano tre offerte: non c’é Vialli. Il punto

di Gabriele Frassanito

Cessione Chelsea, restano tre offerte: non c’é Vialli. Il punto sulle trattative in corso per la vendita del club inglese

Sono tre le offerte ancora in piedi per l’acquisto del Chelsea dopo la scelta di Roman Abramovic di abdicare per evitare al club i problemi legati alle sanzioni che ha ricevuto come oligarca vicino al regime russo.

La cosa che dovrebbe tranquillizzare i tifosi blucerchiati è che manca il nome di Luca Vialli, accostato nelle scorse settimane all’affare seppur come advisor con la sua società Tifosy

I prossimi proprietari del club londinese dovrebbero essere scelti tra tre cordate di imprenditori. La quarta, facente capo alla famiglia Ricketts, che possiede i Chicago Cubs (baseball), si è ritirata dalla corsa.

Resta quindi in campo la cordata guidata dal neo socio dell’Atalanta, Steve Pagliuca insieme al co-fondatore di Facebook Eduardo Saverin, nonchè al magnate sportivo canadese Larry Tanenbaum.

Cessione Chelsea, restano tre offerte: non c’é Vialli. Il punto

Tanenbaum, Steve Pagliuca ed Eduardo Saverin

LEGGI ANCHE Sampdoria, la società ha deciso: si va avanti con Marco Giampaolo

LEGGI ANCHE Calciomercato Lazio, il dopo Milinkovic arriva dalla Premier? I nomi

Saverin ha risolto una controversia legale in via extragiudiziale con Mark Zuckenberg e, secondo Forbes,  ha un patrimonio netto di 12 miliardi di dollari.

Tanenbaum ha partecipazioni nelle squadre di Toronto: i Raptors della NBA, i Maple Leafs della lega NHL di hockey su ghiaccio  e possiede anche la squadra  di calcio militante nella Major League Soccer.Curiosamente,

Pagliuca ha annunciato che anche Peter Guber, co proprietario dei Los Angeles Dodgers insieme al Todd Boehly, che ha presentato un’offerta autonoma per il Chelsea. Guber è anche un co-proprietario dei Golden State Warriors e del Los Angeles Football Club della MLS.

Partecipano all’impresa anche l’ex amministratore delegato della Disney Bob Iger e sua moglie, Willow Bay, una giornalista, insieme al co-fondatore di B Capital Raj Ganguly, al venture capitalist Jim Breyer, all’imprenditore Div Turakhia e il True Blues Consortium, guidato dall’ex capitano del Chelsea John Terry.

La seconda offerta, come anticipato è quella del co-proprietraio dei Los Angeles Dodgers, Todd Boehly. 

L’ultima offerta sul piatto è invece quella di  Sir Martin Broughton, attuale vicepresidente dell’International Airlines Group, ovvero la società madre di British Airways, Iberia e Vueling. Conosce già il mondo della Premier League, essendo stato presidente del Liverpool nel 2010 per occuparsi della cessione del club,  strozzato da una pesante crisi finanziaria.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!