skip to Main Content

Gli altri campionati in Europa in tempi di coronavirus…

di Walter Bonci
Campionati Europa Coronavirus

Cosa fanno gli altri campionati in Europa in tempi di coronavirus? Si torna a giocare oppure no? Tante idee, poche soluzioni…

L’epidemia non ha fatto sconti e ha colpito tutti, dalle Nazioni più rinomate a quelle calcisticamente più in difficoltà. Le notizie che arrivano riguardano soldi stanziati, richieste di ripartire e… campionati pronti a ripartire.

La Romania ha deciso di chiudere il proprio campionato in Turchia. I club verranno ospitati negli hotel del paese turco che in questo momento prevede un costo minore rispetto a quello del proprio paese, questo fattore ha favorito la scelta delle federazione rumena che pagherà le permanenze dei club nel paese sud-est europeo. Soldi che saranno recuperati la stagione successiva con i ricavi televisivi. In Svizzera invece stanno pensando a come ripartire, e ripartire sembra l’unico modo per “salvare il calcio professionistico svizzero” come precisa la Federcalcio che è in costante contatto con l’Università di malattie infettive a Berna.

LEGGI ANCHE Serie A, il Governo ‘congela’ il pallone..

La notizia calda però arriva dalla Germania, si perchè domani i tedeschi annunceranno che saranno pronti a ripartire. Come riferito dall’Afp, la Germania si appresta a diventare il primo campionato di massimo livello a riprendere l’attività agonistica, grazie anche al fatto che la Germania si è mostrata in una fase più avanzata rispetto al resto d’Europa per quanto riguarda i contagi. Le autorità tedesche hanno già annunciato che all’interno dello stadio non dovranno essere impiegate più di 300 persone, calciatori compresi. Tra le misure di contenimento, si ridurrà il pre-partita all’osso: evitando quindi strette di mano, foto, e l’approccio con i giornalisti.

Dall’Italia arrivano le parole del ministro dello sport Spadafora che annuncia: “Gradualmente potremo pensare di riaprire tutta la parte che riguarda gli allenamenti. Per quello che riguarda i campionati e l’attività motoria all’aperto, tanto richiesta dai nostri cittadini, valuteremo assieme al Comitato tecnico scientifico, consapevoli che questa ripartenza va assolutamente spinta ma tutelata nella salute di tutti i cittadini italiani“, seguono le parole di Lippi in cui chiede a gran voce che “Si faccia di tutto per finire il campionato“. L’Olanda sembra non voler rischiare a ripartire con il campionato in corso ed’è pronta a confermare la sospensione del campionato, riprendendo direttamente con la prossima stagione ad agosto. Prima di ufficializzare questa strada, però, i vertici del campionato olandese intendono consultarsi prima con l’Uefa. Infatti l’Olanda non ha ancora deciso di concludere il campionato per via delle difficili situazioni finanziarie dovute alla pandemia, e grazie ai soldi dei diritti tv le cose sarebbero più semplici.

Arriva intanto l’ufficialità del rinvio degli europei femminili, previsti nel 2021 e spostati al 2022. E per concludere la federazione calcistica del Perù ha stanziato un fondo da 920.000 dollari in favore delle società calcistiche peruviane di prima e seconda divisione. Altri soldi saranno stanziati per le società delle divisioni minori



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!