skip to Main Content

Calciomercato Sampdoria, Praet è un rimpianto non solo per Faggiano…

di Francesco Tonelli

Calciomercato Sampdoria, Vagnati e il rimpianto di non aver preso Praet. Il direttore sportivo del Torino parla del colpo non riuscito

Né Torino né Sampdoria, in questa sessione di calciomercato appena terminata, sono riuscite a portare termine quello che per entrambe sarebbe stato un ritorno più che gradito: quello di Dennis Praet. I blucerchiati lo hanno cercato a lungo per volere di Marco Giampaolo, di Daniele Faggiano e di Antonio Romei, che in prima persona si è speso per riportare a Genova il belga che ha giocato dal 2016 al 2018 sotto la Lanterna.

Ma chi davvero fino all’ultimo momento, e dall’inizio del calciomercato, ha tentato in tutti i modi di rivolere Praet è sicuramente il Torino. Dopo l’annata scorsa in cui il belga ha giocato tra le file di Ivan Juric, tutti si auguravano un suo ritorno. In primis il tecnico, ma anche il giocatore. E poi colui che sarebbe stato l’artefice di tutto, il direttore sportivo Davide Vagnati. 

Il responsabile del calciomercato dei granata ha presenziato in conferenza stampa per fare un bilancio della sessione trasferimenti della sua squadra. E’ emerso come in generale Vagnati sia soddisfatto, ma il cruccio vero del suo operato è stato non poter riportare a Torino l’ex Sampdoria.

Calciomercato Sampdoria, Vagnati voleva a tutti i costi Praet

Calciomercato Sampdoria, Praet è un rimpianto non solo per Faggiano…

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, il giudizio di Faggiano. Le parole

Vagnati ha spiegato che Praet sarebbe stato un giocatore gradito a tutti e che avrebbe potuto dare ciò che davvero il Torino cercava. Queste le sue parole:

Sono molto autocritico, avrei voluto Praet per ciò che avrebbe potuto dare. Ci sono ancora 10 partite, o prendi uno che arriva ed è pronto come Praet, oppure fai valutazioni diverse ed è ciò che abbiamo fatto. Praet sarebbe stato pronto subito, quando fai le cose devi farle bene: con Praet avrebbe avuto un senso, abbiamo trattato solo lui in quel ruolo. La valutazione sul centrocampista aveva pensato a Praet, perché può giocare nei due mediani, mentre davanti abbiamo Miranchuk, Vlasic e Seck. Ho già detto abbastanza sui motivi per cui non è venuto

Il rimpianto di non aver preso Praet dunque sembra grande, dopo che effettivamente i granata hanno fatto tantissimi tentativi con il Leicester City per riportarlo sotto la Mole. Per il modulo tattico di Juric (ma anche quello di Giampaolo), il belga avrebbe potuto fare al caso di tutti, ma le Foxes non hanno voluto fare concessioni alle pretendenti. La Sampdoria poi ha mollato il colpo, preferendo l’ingaggio di Harry Winks dal Tottenham. Il Torino, invece, ha continuato la corsa fino all’ultimo secondo, restando con l’amaro in bocca.

 



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it