skip to Main Content

Ben Arfa ha fallito in Spagna. Occasione per la Sampdoria?

di Walter Bonci
Ben Arfa Sampdoria

E’ andata male in Spagna. Molto male. Solo 24′ in campo. Dodici con il Villareal, altri dodici con l’Atletico Madrid. Poi quattro volte in tribuna. Nessuna squalifica, nessun infortunio, scelte tecniche, forse di chi sta sopra al suo allenatore. Un’esperienza cominciata a gennaio e che finirà il prossimo 30 giugno. Sei mesi da buttare e una nuova occasione che la Sampdoria potrebbe decidere di raccogliere. Ma a quale condizioni?

Hatem Ben Arfa, un nome che ormai i tifosi blucerchiati hanno imparato a conoscere essendo stato uno dei giocatori più chiacchierati del mercato estivo 2019. Il trequartista francese ha firmato a gennaio per il Real Valladolid, la società che come presidente ha un certo Ronaldo Luís Nazário de Lima, conosciuto semplicemente come il Fenomeno.

Ben Arfa può giocare su tutto il fronte d’attacco avendo ricoperto in carriera oltre al ruolo di trequartista anche quello di punta e attaccante esterno. Le cose però non sono andate come sperava perché il suo bottino fin qui dice 24’ minuti di gioco e zero gol all’attivo, complice anche l’interruzione del campionato, ovvio, ma fino ad ora non sembra essere scattata la scintilla tra l’ex Rennes e il club spagnolo.

A giugno il contratto di Ben Arfa scadrà e per adesso non sembrano esserci le condizioni per un rinnovo. Un’occasione per la Sampdoria che riproverà a portare a Genova il franco-tunisino anche se non sarà semplice. Non solo per le richieste economiche ma soprattutto per il carattere decisamente imprevedibile che gli ha limitato fin qui la carriera.

LEGGI ANCHE Nicolini: “Ferrero non mi ha voluto”

Ben Arfa vanta 6 campionati francesi divisi tra Lione, Marsiglia e PSG, 3 Coppe di Francia vinte rispettivamente con Lione, PSG, e l’ultima con il Rennes. Cinque Supercoppe francesi e 2 Coppe di Lega.

Tra le altre ha indossato le maglie di Newcastle e Hull City in Premier League, Nizza in Ligue 1 che è l’unica squadra in Francia con la quale non è riuscito a vincere coppe ma dove ha avuto il rendimento più alto con 34 presenze e 17 goal di cui 3 in una sola gara e che è riuscito a trascinare al terzo posto in classifica ai preliminari di Champions League, oltre alle già citate Lione, Marsiglia e Paris Sant-Germain. Il giocatore del Valladolid vanta inoltre 15 presenze con la nazionale condite da 2 goal.



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.


© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top



Resta aggiornato! Ogni settimana gli articoli e le notizie più importanti relative al mondo blucerchiato.

iscriviti per ricevere il 10% di sconto sul sito di amaladoria.it

error: Content is protected !!