skip to Main Content

Cessione Sampdoria, Parodi: Vialli costretto ad attendere. Ecco perchè

di Gabriele Frassanito
Marco Lanna Presidente Sampdoria

Cessione Sampdoria, Parodi: Vialli costretto ad attendere. Il giornalista genovese ritorna sulla complessa situazione del club

Dopo la sconfitta con il Cagliari, il giornalista genovese Renzo Parodi, già firma di Repubblica e del Secolo XIX, torna a fare il punto sulla complessa situazione del club blucerchiato in un lungo post su facebook.

La constatazione è che Marco Lanna è alle prese con tanti problemi che non immaginava nemmeno quando ha accettato l’incarico. Il suggerimento è di andarci giù pesante, facendo piazza pulita di chi non rema dalla sua stessa parte.

Marco Lanna col “lanciafiamme”

Lo sfacelo è evidente e sta venendo a galla in tutte le sue sfaccettature.
Bilanci alla deriva, debiti montanti, squadra depauperata come patrimonio tecnico, immagine del club in frantumi, pubblico disaffezionato e ferocemente diviso, calciatori che non vedono l’ora di andarsene.
Una catastrofe immanente e tutt’altro che imprevista, solo che si fosse osservata la realtà nuda e cruda. Rinunciando a propalare le panzane di una società forte e coesa, con i bilanci floridi, che vuole alzare l’asticella e altre belinate del genere.
Cacciare la testa sotto la sabbia e fingere che tutto vada bene serve solo a lasciar correre l’infezione. All’amico Marco consiglio di entrare a pie’ pari e col lanciafiamme in mano.
Chi non rema dalla stessa parte, fuori dalla porta. Subito. Senza badare a spese o al rango di chi non si allinea. So che è facile dirlo ed è più difficile farlo. Però non c’è alternativa. Altrimenti si scivolerà più o meno dolcemente verso la rovina finale. Conto molto su Romei e sulla sua capacità diplomatica, anche come stimolo per chi dovrebbe, e potrebbe, dare una mano concreta (leggi fideiussioni) dall’esterno.

Vialli costretto ad aspettare

 cessione sampdoria parodi vialli attendere
Cessione Sampdoria, Parodi: Vialli costretto ad attendere. Ecco perchè

LEGGI ANCHE Calciomercato Sampdoria, dal Milan arriva Conti. I dettagli

A questo punto la cessione della Sampdoria resta sullo sfondo, ma il “cavaliere bianco” invocato non si manifesta. Complice l’intricata situazione in cui è infilato il club blucerchiato.

Il trust, al momento, è invalicabile.  E come sosteniamo da tempo, gli investitori vogliono capire i possibili sviluppi delle indagini su Massimo Ferrero (Cessione Sampdoria e concordati Ferrero: i rischi legati alle indagini e non solo… ; Sampdoria, proseguono le indagini su Ferrero: attesa per i concordati)

Luca Vialli è costretto ad attendere perchè non può imbarcare i suoi amici investitori in un’impresa dai rischi non ancora completamente delineati.

A questo punto, non è saggio confidare nell’arrivo rapido del Cavaliere Bianco. Purtroppo la situazione della Sampdoria è complicata anche sul piano giudiziario. Il trust che la imprigiona non consente scampo. Di lì si deve passare. E le vicende giudiziarie del suo ex presidente e proprietario costituiscono un’ulteriore gabbia che scoraggia gli acquirenti. Nessuno comprerà la Sampdoria a scatola chiusa, una società che potrebbe precipitare nel caos: concordati trascinati alle calende greche, inchieste penali incombenti, e chissà che altro. Vialli è in attesa che il nodo venga districato. Il cuore gli direbbe di fare presto, la testa gli consiglia prudenza, dovrà rendere conto ai soci che lo accompagneranno in questa avventura, ha dei doveri di correttezza nei loro confronti, non ha diritto di gettarli allo sbaraglio. Deve tutelare i loro investimenti. E anche il proprio. Questa è la pura e semplice verità.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top