skip to Main Content

FORMAZIONE UFFICIALE Sampdoria: D’Aversa va dritto per la sua strada

di Luca Uccello
Formazione Ufficiale Sampdoria D'aversa

La formazione ufficiale della Sampdoria di Roberto D’Aversa non prevede cambiamenti rispetto a Salerno. Il tecnico va dritto per la sua strada

Squadra che vince non si cambia. Si sa, si usa così. E lo fa anche Roberto D’Aversa ha scelto di non cambiare, confermare la formazione che ha vinto a Salerno. Nessun cambio insomma per la Sampdoria chiamata a vincere contro l’Hellas Verona.

In porta gioca Emil Audero, a destra Bereszynski, a sinistra Augello, nel mezzo Colley giocherà ancora con Alex Ferrari promosso a titolare dopo la bella prova di Salerno. Per Yoshida e Dragusin ancora panchina a conferma che le gerarchie possono cambiare sempre, allenamento dopo allenamento, domenica dopo domenica…

In mezzo campo giocherà ancora Thorsby e soprattutto Ekdal preferito ad Adrien Silva che torna a disposizione ma se ne va in panchina.A destra c’è sempre Antonio Candreva che spera di poter continuare con la sua serie positiva. A sinistra, prestato al ruolo Valerio Verre.

Formazione ufficiale Sampdoria: avanti con Quagliarella e Caputo

FORMAZIONE UFFICIALE Sampdoria: D’Aversa va dritto per la sua strada

LEGGI ANCHE Cessione Sampdoria, Parodi: parola a Tribunale e creditori, sullo sfondo Dinan-Vialli

Roberto D’Aversa non cambia nemmeno in attacco: si va avanti con capitan Fabio Quagliarella e con Francesco Caputo. Entrambi vogliono segnare, ne hanno bisogno e col Verona sarebbe bello e vincere. Pronto Manolo Gabbiadini.

Sampdoria (4-4-2): Audero, Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello, Candreva, Thorsby, Ekdal, Verre, Quagliarella, Caputo. All.: D’Aversa. A disposizione: Ravaglia, Falcone, Chabot, Silva, Ciervo, Askildsen, Dragusin, Yoshida, Gabbiadini, Yepes Laut, Murru, Trimboli.

© Riproduzione riservata

Le foto pubblicate su www.clubdoria46.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top